/ GUARDA LE FOTO

Turismo di ritorno, alla ricerca delle proprie radici

Protagonista una scrittrice haitiana che ha un antenato nato a Portoferraio nel 1813

Monique Clesca

Dal 16 al 20 ottobre si terrà all’Isola d’Elba, e lungo la costa toscana, l’“History Rooting Tour: sur les traces de vos ancêtres”: prima Esperienza ed evento di ritorno alle Radici in stile Rooting nella regione.

Il viaggio è organizzato dal Tour Operator ACT Travel con la collaborazione di ItalyRooting Consulting e della redazione di Enjoy Elba and the Tuscan Archipelago. Si snoderà fra Carrara, Lucca, Livorno, Piombino e l’Elba, sulle tracce delle vicende personali e storiche vissute dai familiari di Monique Clesca, una giornalista e scrittrice haitiana alla ricerca delle proprie radici europee.

Il suo antenato Andrea Antonio Giuseppe Clesca, era nato a Portoferraio il 16 settembre 1813 figlio di un tenente ungherese, nativo di Lunderborg, arrivato all’Elba probabilmente al seguito di Napoleone.  La madre, Francesca Caterina Andreoli, era di Massa di Carrara, ai tempi parte del principato di Lucca e Piombino. Aveva due sorelle, una nata nel 1808 e l’altra a Piombino nel 1813. Dopo il 1815 si perdono tracce dei Clesca, tornati probabilmente in Francia dopo la fuga di Napoleone dall’Elba e successivamente trasferitisi nelle Antille, ai tempi colonia francese. Qui morì nel 1867, ce lo dice la sua lapide del cimitero di Saint Marc che lo ricorda come viceconsole di Francia.

A distanza di quasi 210 anni da quel settembre del 2013 una degli eredi di Antonio Clesca, Monique Clesca, con il proprio figlio poco più che trentenne, Karim Daniel, ripercorre a ritroso le pagine della storia familiare per ritornare all’Elba, una piccola Isola che si è trovata al centro di importanti vicende storiche.

Monique Clesca è una scrittrice e giornalista esperta di sviluppo internazionale e comunicazione. È un’attiva sostenitrice della causa femminile, dei diritti umani, della giustizia sociale e della parità di genere. Dopo numerosi viaggi nel mondo Monique viene in Italia non da spettatrice, ma esploratrice, “italiana tra italiani”, consapevole delle sue radici.

Monique sarà accolta dalla Comunità elbana, lungo un percorso fra storia, cultura, tradizioni enogastronomiche e paesaggio, e potrà consultare in originale, presso l’archivio storico del Comune di Portoferraio alla De Laugier,  grazie alla disponibilità della curatrice dr.ssa Gloria Peria e dell’Assessore Prof. Giuseppe Battaglini,  quel documento  che per lei non rappresenta solo una reliquia ma l’inizio di una storia, quella che il trisavolo ha vissuto veramente e che Monique ha intenzione di raccontare in un libro. Incontrerà fra gli altri Luca Bellosi ed altri rappresentanti della Petite Armée, Gabriella Solari di Italia Nostra Arcipelago Toscano, Patrizia Lupi della Fondazione Isola d’Elba, Rossana Galletti dell’Accademia Italiana della Cucina, Manuela Cavallin della Pro Loco di Portoferraio, Antonio Arrighi dell’omonima azienda vitivinicola. La visita prevede inoltre un tour dell’Isola, sulle tracce di Napoleone.

Un modo inconsueto di promozione dell’isola, fuori dagli schemi, sull’onda lunga della storia. Lo stile di viaggio Rooting è un invito ad entrare nel ricordo del mistero e della bellezza nascosti nel proprio DNA. Infatti, la filosofia a marchio Rooting® è un’esperienza di totale immersione nel cuore e nello spirito dei luoghi e della storia di ognuno tra la gente della propria terra di origine.

 

Per maggiori informazioni:

ItalyRooting    Letizia Sinisi  333 1638494

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Rio Marina celebra Santa Barbara, una giornata di festa

Domenica 4 dicembre la ricorrenza della santa protettrice dei minatori e dei marinai

Green Week, il resoconto dell’iniziativa di Acqua dell’Elba

La Fondazione Acqua dell'Elba ha raccontato tutti i suoi progetti e le sue attività

La “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma dei Carabinieri

Il resoconto dell'Arma della giornata di celebrazioni partecipata dalle istituzioni elbane