Il mare, una risorsa per l’uomo e per il pianeta

Il resoconto della serata di Marciana Marina dedicata ai Messaggeri del Mare

In un teatro dalle pareti modellate da decine di vetrine illuminate e allestite con cura, da un soffitto senza travi e luci ma tempestato di stelle e come palcoscenico un palco prefabbricato ma accogliente forse più di un salotto di moda, si è svolta a Marciana Marina il 16 di agosto nel piazzale della chiesa, la serata organizzata dai “Messaggeri del Mare” che proseguono il loro impegno sociale per la raccolta fondi che saranno devoluti all’Associazione “LA RACCHETTA” che si occupa di protezione civile e attività antincendi e per lo specifico serviranno per l’acquisto di un nuovo mezzo antincendio di ultima generazione per la nostra Isola.

Sul palco oltre ai Messaggeri del Mare, Pierluigi Costa e Lionel Cardin, prendevano posto oltre all’Amministrazione Comunale, sostenitori e amici innamorati del Mare che hanno dedicato al mare e alla sua immensità video, sculture, poesie e racconti condividendo con il pubblico presente emozioni e storie uniche. E’ stata menzionata anche la grande iniziativa dei Messaggeri del Mare a favore  dei piccoli ospedali minacciati di chiusura che li ha portati  per mare e per terra da Lampedusa al monte Bianco ad incontrare decine di Comunità minacciate proprio dalla chiusura del loro piccolo ma funzionale ospedale molti dei quali con eccellenze come risulta essere anche il nostro ospedale Elbano anche lui minacciato di chiusura. A tutte le Comunità incontrate i Messaggeri del Mare hanno fatto dono di una scultura ideata per l’occasione dallo scultore Elbano Luca Polesi che rappresenta il “Sole che Ride” auspicio di un futuro migliore.

L’attenzione della platea era totale durante la proiezione dei vari video inerenti alle numerose traversate in mare con qualsiasi tempo e in qualsiasi parte del mondo dei nostri due Messaggeri del Mare per promuovere eventi sociali o per la tutela del mare e dell’ambiente nuotando di giorno e di notte e molte volte affiancati da grossi cetacei mandati forse dal “Dio Mare” a proteggere e far  compagnia ai due testimonial della magnificenza dei Mari. Prima di una qualsiasi nuotata i due Messaggeri del Mare nel più assoluto silenzio guardano fissi le onde che lambiscono i loro corpi come se chiedessero il permesso al “Mare” di poter nuotare nelle sue acque.

I Messaggeri del Mare a fine della bella serata hanno ricordato che il “Mare” è da sempre una risorsa fondamentale per l’uomo e il pianeta. E’ un ambiente pieno di vita, abitato da mammiferi, pesci, molluschi, alghe e molto altro. Le correnti marine sono anche in grado di influenzare il clima e questo va a vantaggio delle popolazioni che vivono nelle zone limitrofe. Da sempre il mare permette all’uomo di nutrirsi, di lavorare, commerciare e guadagnarsi da vivere. Questo però ha inciso molto sulla vita degli esseri marini e l’intensa attività umana sta mettendo a repentaglio la sopravvivenza delle specie che vivono sottacqua. Uno dei problemi più gravi è la diffusione di “plastica” nella acque. Sempre più spesso gli animali marini muoiono dopo aver ingerito pezzi di plastica e questo non può far altro che danneggiare la popolazione marina.  Anche l’inquinamento ha enormemente danneggiato i fondali marini e continua a ridurre la biodiversità causando l’estinzione di vere e proprie bellezze del mare e dell’oceano come le barriere coralline.

Il mare, e lo abbiamo visto anche durante la serata a lui dedicata, fornisce l’ispirazione poetica, ci fa sentire la bellezza di essere vivi osservando albe e tramonti.

Francesco Semeraro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

La neonata Elba Festival Orchestra ha conquistato tutti

Il resoconto della 26ª edizione di "Elba Isola Musicale d'Europa": +20% di presenze

Il fascino dello Shemara all’ormeggio a Porto Azzurro

Il lussuoso yacht varato nel 1938 si è fermato alla ricerca di ridosso dal forte vento

Gli eventi di Procchio Napoleonica un successo estivo

Un resoconto della varia programmazione organizzata dall'associazione