Turista cade in bici a Pianosa, interviene la Guardia Costiera

Una signora di 55 anni di Roma si è fratturata un braccio, motovedetta la riporta all'Elba

Nel corso della giornata di venerdì 29 luglio,  i militari della Guardia Costiera di Portoferraio, temporaneamente impiegati presso l’Isola di Pianosa a bordo della motovedetta CP 725 per le attività di sorveglianza delle zone di mare del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, sono intervenuti per assicurare alle cure mediche una turista infortunata.

Una signora di 55 anni originaria di Roma che durante un’escursione in bicicletta lungo i sentieri dell’Isola di Pianosa ha subito una caduta fratturandosi il braccio sinistro.

Affidata alle prime cure del presidio medico di Pianosa, in considerazione della gravità dell’evento, si è reso necessario un trasporto via mare; pertanto, tramite procedura avviata con la Sala operativa del 118, i militari della Guardia Costiera di Portoferraio hanno imbarcato la traumatizzata a bordo della motovedetta CP 725 per l’affidamento al personale medico presente in banchina nel porto di Marina di Campo ed il successivo trasporto presso l’ospedale di Portoferraio per gli ulteriori accertamenti sanitari.

Quello di oggi è uno dei tanti interventi della Guardia Costiera di Portoferraio volti alla salvaguardia della vita umana in mare, e non solo, che continueranno per tutta la stagione estiva nell’ambito dell’Arcipelago Toscano e nel più ampio contesto dell’operazione nazionale “Mare sicuro 2022″.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Petrucci (FDI):” Stop alle barriere architettoniche sulle navi”

"Fondamentale il superamento degli ostacoli nei futuri affidamenti della Regione"