Annega a Lacona a poche decine di metri dalla spiaggia

Inutili soccorsi e tentativi di rianimazione. Al momento non si conoscono le generalità

Il tratto di spiaggia dove è avvenuto l'annegamento

Tragedia in acqua sulla spiaggia di Lacona, affollatissima di bagnanti in queste caldissime giornate di luglio. Era appena scoccato mezzogiorno quando qualcuno ha notato il corpo di un uomo che galleggiava apparentemente senza vita a una cinquantina di metri dalla riva, di fronte al ristorante “Da Ledo”, in un luogo dove fra l’altro l’acqua non è molto alta. I primi soccorritori hanno immediatamente cercato di rianimarlo portandolo a terra, mentre partiva la chiamata al 118 che allertava l’ambulanza della Pubblica Assistenza di Porto Azzurro.

Ogni tentativo di rianimazione, dapprima da parte dei bagnini della spiaggia e di personale medico che si trovava casualmente sul posto, e poi da parte dei sanitari della Pubblica Assistenza, si è rivelato inutile. L’uomo, della apparente età di circa 70 anni, non ha mai ripreso conoscenza ed è deceduto nonostante tutti gli interventi messi in atto, probabilmente dapprima a causa di un malore e conseguentemente per annegamento.

Purtroppo lo sfortunato bagnante era da solo, e pertanto non si è riusciti a conoscerne nazionalità e generalità; la Capitaneria di Porto, intervenuta sul posto con personale della Guardia Costiera di stanza a Marina di Campo, sta cercando di trovare qualche riferimento nelle strutture ricettive della zona di Lacona, ma al momento di andare on line non ci sono ancora notizie certe. La salma dello sfortunato bagnante sarà trasportata presso l’obitorio dell’ospedale di Portoferraio, dove verrà messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per gli accertamenti diagnostici del caso.

La notizia è in aggiornamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Servizio navetta in occasione dei fuochi di San Rocco

Il mezzo partirà da Rio Elba alle 22 e poi farà spola dal campo sportivo verso il paese

Fiamme da una baracca, incendio in località Lavacchio

Sul luogo i vigili del fuoco, i carabinieri forestali e volontari. Attivato l'elicottero

Incontro con la navigazione al tempo Etrusco

Appuntamento 21 agosto con le archeologhe Edina Regoli e Carolina Megale