Portoferraio

Rubano 4 tablet i genitori li portano in caserma a scusarsi

Si tratta di alcuni ragazzini che si sono autodenunciati su richiesta dei genitori

Scuola media

I carabinieri di Portoferraio erano già stati avvisati dalla dirigente scolastica che aveva trovato i corridoi della scuola media di Portoferraio imbrattati dalla polvere degli estintori e si era accorta della mancanza di alcuni tablet. Gli uomini dell’arma avevano già effettuato un sopraluogo e avevano scoperto una finestra forzata, probabilmente il posto da dove si erano introdotti gli estranei. Il mistero si è presto risolto. Un gruppo di ragazzini, di età compresa tra 11 e i 13 anni, si è intrufolato nella scuola media in viale Elba a Portoferraio, attraverso una finestra difettosa, hanno svuotato gli estintori all’interno dell’edificio scolastico e si sono portati a casa quattro  laptop scolastici. Alle scuole medie ricordiamo che ancora oggi 25 giugno, sono ancora in corso di svolgimento gli esami. Nonostante tutto  fosse andato secondo i piani, quello che gli studenti  non avevano previsto era la reazione dei genitori che, notando i laptop in possesso dei figli , hanno chiesto loro da dove provenissero. Pressati dalle domande hanno confessato il misfatto: a questo punto, i rispettivi genitori hanno costretti i giovani ad andare in caserma dai Carabinieri per autodenunciarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Petrucci (FDI):” Stop alle barriere architettoniche sulle navi”

"Fondamentale il superamento degli ostacoli nei futuri affidamenti della Regione"