Da sabato 11 giugno torna il bus dedicato alle spiagge

Il Centro Accessibilità per il Territorio riparte con i servizi estivi di trasporto pubblico

Riprendono sabato 11 giugno 2022 le attività del Centro Accessibilità per il Territorio (Cat) dell’isola d’Elba reso operativo dalla Provincia di Livorno, attraverso il progetto Mobimart e dal Comune di Portoferraio che lo ospita nella struttura dell’Info Point in via Vittorio Emanuele II. Il CAT elbano, contrattabile al numero telefonico 0565-1930660, fornisce informazioni su orari dei diversi mezzi di trasporto, navette per le spiagge, modifiche alla viabilità cittadina e punti di interesse relativamente all’intera isola d’Elba e, per quanto riguarda il comune di Portoferraio, raccoglie anche le prenotazioni per i servizi a richiesta.
Il personale incaricato è a disposizione dell’utenza dal lunedì al sabato dalle 6.45 alle 12:45 e dalle 13.45 alle 17:30, la domenica dalle 7.45 alle 12.45 e dalle 13.45 alle 17.30. A luglio ed agosto è previsto il prolungamento dell’orario fino alle 19.
La programmazione dei servizi urbani del Comune di Portoferraio prevede quest’anno importanti novità. Tutte le rinomate “spiagge bianche” saranno servite da un’unica linea (la numero 7) garantita da Autolinee Toscane che, con partenza dal porto, toccherà tutta la costa Nord, dalle Ghiaie fino a Viticcio con 17 corse giornaliere.
La linea 6, un tempo dedicata a Biodola e Viticcio, collegherà quest’anno solo la spiaggia della Biodola con 9 corse giornaliere. La sera sarà possibile raggiungere il centro storico della città senza lo stress da parcheggio utilizzando la linea notturna numero 8, che collegherà l’inizio della Ztl (Molo Gallo) con le principali aree di sosta dell’area urbana: viale Ilario Zambelli, via Pilade del Buono, via del Carburo, piazza Pietri, piazza Virgilio.
Sarà inoltre riproposto il ‘Prontobus’, un servizio a chiamata che l’anno scorso è stato sperimentato per un mese: dal lunedì al sabato, dalle 7 alle 13, sarà possibile prenotare un viaggio per le alcune destinazioni urbane sulla base delle proprie esigenze, scegliendo le fermate di origine e destinazione, senza vincoli di orario e percorso. Il ‘Prontobus’, predisposto per rispondere in maniera efficace alle esigenze delle zone della città caratterizzate da una domanda debole e favorire una maggiore efficacia ed accessibilità del trasporto pubblico, sostituisce la linea 3 per Albereto e Carpani e la linea 5 nelle tratte del centro storico (Villa dei Mulini), Via Ninci, San Rocco, Cimitero e Ospedale. Il servizio, a titolo gratuito, va prenotato attraverso il Cat almeno 45 minuti prima dell’inizio del viaggio richiesto. Con un’unica telefonata, gli utenti abituali possono prenotare il viaggio anche per più giorni.
“Obiettivo del CAT – sottolinea la presidente della Provincia Marida Bessi – è fornire all’utenza un’informazione puntuale sui servizi di trasporto pubblico nelle varie località dell’isola, nonché di verificare la regolarità dei servizi stessi. E’, inoltre, un’importante punto di riferimento per i Comuni, come nel caso di Portoferraio, perché costituisce un supporto per lo sviluppo di servizi di trasporto innovativi e particolarmente efficaci nelle località turistiche”.
“Il nostro Comune – aggiunge Leo Lupi, assessore alla mobilità del Comune di Portoferraio – ha assunto con piacere ed una punta di orgoglio il ruolo di capofila sul territorio elbano per quanto riguarda le questioni legate alla mobilità. Le iniziative che stiamo portando avanti con la provincia di Livorno, At ed altri soggetti vanno nella direzione di offrire ai nostri cittadini e ai nostri ospiti un servizio di tpl sempre più in linea con le loro esigenze, il contesto territoriale ed il rispetto dell’ambiente”.
Comunicato stampa congiunto
Provincia di Livorno e Comune di Portoferraio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

La Linguella ha ospitato i saggi di fine corso delle scuole

Musica e danza sul palcoscenico con il patrocinio dell'amministrazione comunale

Alla Gran Guardia la presentazione del progetto M.A.R.E.

Il resoconto dell'iniziativa nata per monitorare lo stato di salute del Mar Mediterraneo

Capitaneria di Porto, la cerimonia del passaggio di consegne

Saluta il Capitano di Fregata Antonio Morana, al suo posto il pari gradi Santo Altavilla