Campo Elba, “la politica non dimentichi l’aeroporto”

L'intervento di Serini (CNA): "Lo scalo della Pila deve funzionare, finora solo danni"

CNA sta seguendo con attenzione la campagna elettorale in corso a Marina di Campo, sia per quanto riguarda i programmi elettorali che le dichiarazioni dei candidati.

” Fra le problematiche che le imprese dell’Isola d’Elba, e quindi anche CNA, ritengono centrali per lo sviluppo dell’economia locale e per la continuità territoriale – commenta Maurizio Serini, Presidente Territoriale C.N.A. –  c’è indubbiamente l’aeroporto della Pila. E’ quindi essenziale che la prossima amministrazione si impegni con decisione e con concretezza per il funzionamento dello scalo, cosa che soprattutto in questi ultimi anni non è avvenuta.”

“CNA, insieme a molti soggetti pubblici e non, si sta battendo per il potenziamento dello scalo che invece è stato oggetto di palese ostruzionismo da parte dell’Amministrazione uscente provocando a nostro giudizio danni ai quali sarà difficile porre rimedio, vedi anche l’uscita dalla compagine societaria di Alatoscana da parte di Toscana Aeroporti, che, non rilevando nessun passo in avanti del programma di sviluppo aeroportuale, non ritiene più strategico il mantenimento delle quote e del supporto dei loro uffici, un accordo di service di fondamentale importanza. Augurando una buona fine di campagna elettorale a tutti i candidati, rimaniamo in attesa dell’insediamento della nuova Amministrazione, pronti come sempre ad essere di stimolo e aiuto concreto alle risoluzioni dei problemi inerenti allo sviluppo dell’Isola d’Elba e le sue infrastrutture.”

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Allori: “Grata a coloro che mi hanno riconfermato fiducia”

La sindaca si dice certa che il successo ottenuto sia merito di tutta la squadra

Montauti: “Abbiamo lavorato bene, felice della riconferma”

Il sindaco riconfermato a Campo nell'Elba festeggia la netta vittoria. Ecco le preferenze

E’ il Papi dei record, alla conquista del suo sesto mandato

Vittoria netta ma con qualche voto in meno del passato a Porto Azzurro. Le preferenze