Ponte del 2 giugno, gran caos partenze e arrivi all’Elba

Traghetti in overbooking, niente corse straordinarie. Polemica Guerrieri-albergatori

Primo esame della stagione turistica? Bocciata. L’Elba non si è fatta trovare pronta nella sua massima efficienza ricettiva alla prima (e non certo imprevedibile) prova di estate, ovvero il ponte del due giugno. Prenotazioni in arrivo da tutta Italia e dall’estero, ma già qualche giorno prima qualche evidente difficoltà con Toremar che aveva dovuto sospendere quattro coppie di corse per avarie occorse a due navi. Il massimo del caos è accaduto nel week end, quando non si trovava un buco neanche per una moto su un traghetto per l’Elba, ma anche da Portoferraio, dove da venerdì pomeriggio qualsiasi elbano che non aveva prenotato il biglietto era praticamente impossibilitato ad imbarcare la propria auto per Piombino. Inutile commentare il malcontento che ne è scaturito.

E la polemica non si è fatta attendere: sui giornali locali la “botta” di De Ferrari, presidente degli Albergatori elbani, e la “risposta” di Guerrieri, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, hanno fatto esplodere la polemica. Ma cosa è accaduto realmente? Per capirlo, e per fare in  modo che una cosa del genere non accada di nuovo, ElbaPress ha sentito entrambe le parti. Seguiranno di qui a breve gli articoli e i video  con le relative prese di posizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Report Albergatori: tornano i turisti stranieri all’Elba

Presentato un report sui primi sei mesi della stagione. Le statistiche e le proiezioni

Portoferraio e l’Elba salutano il ritorno delle navi da crociera

A Banchina all'Alto fondale la lussuosa Seabourn Ovation, dotata solo di esclusive suite

Il ritorno delle navi da crociera anche all’Isola d’Elba

Per il 2022 segnali di ripresa con circa 80 navi in calendario e 18.000 passeggeri previsti