Strada del Piano, “Corsini s’intesta anche ciò che non è suo”

di Partito democratico Rio Marina e Cavo

“Metta piuttosto in sicurezza idrologica il bacino dell’intera vallata – «Ecco quello che risulta dai titoli pubblicati allora della stampa locale: 1 luglio 2019: “Consegnato dal comune di Rio dopo un mese di solleciti lo studio di fattibilità per la sistemazione della Sp26”; 22 novembre 2019: “Il comune di Rio non ha ancora inviato alla provincia di Livorno lo studio sugli sprofondamenti del Piano di Rio richiesto nel mese di ottobre”. Ricordiamo ai cittadino,ma in modo particolari a chi amministra il comune di Rio, che non tutto finisce con la riapertura della strada, il pericolo degli sprofondamenti è sempre lì, nell’intero Piano di Rio. La Sp26 è un’opera finanziata dalla Regione Toscana, grazie al consigliere Gianni Anselmi, e si tratta di un lavoro avviato, fatto e concluso dalla provincia di Livorno, in particolare grazie all’impegno costante e tenace del consigliere delegato Andrea Solforetti. Noi non possiamo dimenticare quando l’amministrazione Corsini, al contrario, impiegò un bel po’ di tempo prima di consegnare agli uffici provinciali le indagini geologiche indispensabili per la progettazione. La strada riaperta è della provincia di Livorno, ma il bacino idrico è di competenza del comune di Rio». Circolo Pd di Rio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Controlli dei NAS dei Carabinieri, sanzionati cinque locali

Gli interventi a Capoliveri, Portoferraio e Rio. Effettuati anche sequestri di alimenti

Parcheggio Capo Bianco: si chiude il processo , tutti assolti

Gli accusati erano Mauro Parigi, Giuliano Pardi e i coniugi Enrico Cioni e Raffaella Pucci

Capi d’abbigliamento contraffatti, sequestrati 5000 pezzi

Dalla Guardia di Finanza duro colpo ai fornitori. Valore commerciale circa 2 milioni