Festa in nome della difesa del diritto all’informazione libera

Amnesty gruppo Isola d'Elba ha festeggiato a Forte Inglese il primo anno di attività

Nel tardo pomeriggio di Sabato 25 maggio 2024, a Forte Inglese, a Portoferraio, si è tenuto, con una bella partecipazione, l’evento  dal titolo “Censura libera? tra difesa dei diritti e ricordo” organizzato dal Gruppo Isola d’Elba di Amnesty International in collaborazione con il Comune di Portoferraio. L’evento dedicato alla libertà di informazione, alla difesa dei diritti umani e all’amore per la verità, ha voluto celebrare tre ricorrenze importanti: la nascita di Amnesty International il 28 maggio 1961, il primo anniversario del Gruppo Amnesty International Isola d’Elba e celebrare i due anni dalla scomparsa di Cesare Sangalli e Michele Castelvecchi, che nella loro vita hanno sempre dimostrato impegno per la difesa dei diritti umani e per la verità stimolando con il loro esempio  la nascita del Gruppo Amnesty locale.

Ospite  illustre della serata il fotografo Pino Bertelli, (*) che ha mostrato con un video bellissime foto tratte dal suo libro fotografico “Contro la guerra, ritratti di una infanzia negata”  testimonianza visiva potente e toccante sulla realtà dei diritti umani nei paesi in guerra  in cui ha viaggiato.

A seguire il video di Marta Carnelos volontaria di Amnesty, che ha interpretato con le immagini e con gli occhi di una giovane videomaker il tema dell’evento.

Sottolineati temi cruciali come il diritto alla libertà di espressione, portando l’attenzione sul caso di Julian Assange e sulle preoccupanti conseguenze che accuse politicamente motivate possono avere sulla libertà dei media a livello globale, ma anche le buone notizie:  esempi dei risultati conseguiti grazie alle attività dell’Associazione Internazionale Amnesty International, che tutti possono vedere sul sito www.amnesty.it.

A seguire un momento conviviale con la musica del duo acustico “Komorebi” con Sabrina Toma e Alessandro Beneforti e un aperitivo per tutti.

A sorpresa un emozionante momento di tango improvvisato del Collettivo Tango Aps che ha chiuso in bellezza la serata.

Un sentito ringraziamento al Comune di Portoferraio che ha messo a disposizione la bellissima sede storica di Forte Inglese, a Marino Garfagnoli  per la pazienza e il supporto tecnico per gli allestimenti e ad Alessandro Beneforti sempre pronto ad arricchire con le sue numerose risorse creative ed artistiche gli eventi della nostra associazione.

Ci rallegriamo per la bella partecipazione e vi invitiamo a continuare a sostenere e diffondere i valori di Amnesty International in difesa dei diritti umani. Meglio accendere una candela che maledire l’oscurità.

Amnesty International Gruppo Isola d’Elba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Davide Besana testimonial del progetto SAIL The Children

All’Isola d’Elba con la sua barca d’epoca “Midva”, l'iniziativa della Lega Navale