Rotary Club Elba, la visita del Governatore del distretto

L'evento si è svolto giovedì 9 maggio, presso il ristorante La Caletta di Porto Azzurro

Si è svolto giovedì 9 Maggio, presso il ristorante La Caletta di Porto Azzurro, quello che, senza dubbio, è l’evento più solenne ed importante per un Club Rotariano: La visita del Governatore del Distretto di appartenenza.

Sin dal pomeriggio, il Presidente Paolo Ballerini, il segretario Davide Pelliccioni ed i Consiglieri del Rotary Club isola d’Elba, hanno accolto il governatore del Distretto 2071 Fernando Damiani e la sua assistente Susanna Biagini, per il consueto incontro annuale mirato all’analisi interna del Club stesso, dei suoi obbiettivi, dei risultati raggiunti e dello stato delle iniziative intraprese o ancora da intraprendere a favore della nostra collettività locale.

Un incontro fondamentale poiché, al di là dell’ufficialità, mira altresì a rafforzare quel senso di appartenenza alla grande famiglia Rotaryana diffusa in tutto il mondo.

Nella consueta conviviale tenutasi la sera, Il Presidente Paolo Ballerini, dopo il saluto agli intervenuti, ha preso la parola ed ha ringraziato per la presenza le istituzioni rotariane nonché i numerosi soci che hanno partecipato alla conviviale. Ha inoltre fornito una breve descrizione dell’incontro pomeridiano e sottolineato i service realizzati dal Club durante la sua annata. Dipoi ha ceduto la parola al Governatore Fernando Damiani il quale ha iniziato il suo discorso elogiando ciò che lega i soci ed i club al Rotary tutto: l’amicizia. Un sentimento fondamentale che si riassume in quel forte legame tra persone differenti che, fiorendo come un solido vincolo di affetto, germoglia e cresce da semi nati dall’onestà, dalla fiducia, dalla stima e dalla lealtà che ciascun socio prova verso gli altri membri. Ed è per tale ragione che, l’amicizia rotariana deve costantemente essere curata e mantenuta come un tesoro perché è proprio da questa “energia” interna che si genera altresì quella decisa volontà di servire al meglio l’uomo, i suoi bisogni e, in questo modo, la società in cui vive.

Di poi ha riassunto l’annata del presidente Paolo sottolineando l’importanza degli interventi posti in essere dal Club soffermandosi su due service in particolare:

Il primo inerente alle iniziative realizzate in tema sanitario. Dalle varie conviviali dedicate all’approfondimento di temi medici di primaria importanza, ai service posti in essere a favore della collettività quali, primo tra tutti, le “Giornate del Cuore”, organizzate grazie anche alla collaborazione della Pubblica Assistenza di Capoliveri. Eventi che hanno ottenuto un ottimo riscontro da parte dei cittadini. L’argomento gli ha inoltre permesso di ricordare quanto grande sia da sempre stata l’attenzione del Rotary in questo settore. Un settore che lo ha visto fortemente impegnato nella lotta alla polio, ad esempio. Una continua battaglia che ancora oggi non possiamo dichiarare vinta. Infatti, sono recenti alcune morti per tale infezione in diverse parti del mondo. Costanti campanelli di allarme ai quali il Rotary ha sempre risposto e sempre risponderà con decisione e tempestività.

Sulla stessa linea, Il Governatore ha inoltre sottolineato i benefici effetti dei Fondi Disastri. Fondi temporanei appositamente istituiti dalla Rotary Fondation per fornire assistenza in caso si disastri naturali e non, che hanno consentito ai singoli club di attuare iniziative per sostenere, ad esempio, la popolazione Ucraina colpita dalla guerra.

Il secondo service richiamato dal Governatore è stato l’attento coinvolgimento che il Club elbano ha rivolto alle nuove generazioni. In particolare ha richiamato il successo ottenuto nelle scuole dell’incontro sull’Intelligenza Artificiale, il concorso a tema proposto dal Rotary elbano che ha visto la recente premiazione di quattro studenti del liceo e la partecipazione ed il gradito successo ottenuto sempre dagli studenti elbani premiati a Torino, al “premio Legalità e cultura dell’Etica”.

Durante la conviviale è intervenuta anche la moglie del Governatore, Sig.ra Margherita, la quale ha illustrato il progetto “Libellula” finalizzato ad una raccolta fondi da destinare all’acquisto di lettini elettrici per donne disabili. Lettini da destinare nei pronto soccorso in particolare ed ovunque ci sia necessità di tale servizio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

“CamminEndo”, passeggiata consapevole sull’Endometriosi

A Portoferraio l'iniziativa organizzata da EndoElba, presenti una settantina di persone

“Cittadini custodi della cultura contadina elbana”, la novità

Incontro presso la casa di reclusione per spiegare le opportunità e finalità del progetto