“Serve fronte democratico e progressista contro la destra”

di Partito Democratico, Circolo di Portoferraio

Riceviamo e pubblichiamo:

Dunque, la destra alla fine pare aver trovato la quadra per una lista unica a Portoferraio guidata da Tiziano Nocentini che, mentre si professava un civico infastidito dai partiti, ora fa una lista di destra sostenuta da Lega e Fratelli d’Italia. Manca all’appello Forza Italia, che al momento non ha commentato la cosa, si vocifera perché esclusa. Vedremo.
Il punto politico è chiaro: il civismo di Nocentini è finito prima di cominciare e quella è la lista della destra con annessi e connessi. Tra i connessi ci sono, per esempio, tutti, o quasi, quelli che hanno contribuito al “buco” di bilancio identificato dalla Corte dei conti e che Zini ha gestito in questi mesi, cercando di non arrecare danni ai portoferraiesi e soprattutto ai costi dei servizi pubblici di Portoferraio che purtroppo in questi casi aumentano vertiginosamente. Così non sarà, ma solo per merito dell’attuale sindaco.
Preso atto di quello che pare delinearsi a destra, risulta ancor più difficile comprendere, per gli elettori non interessati a quella opzione – e sono molti -, una divisione nel campo del centrosinistra.
Un centrosinistra ampio e aperto al civismo.
Una sorta di fronte democratico e progressista che fronteggi la destra di Salvini, Meloni, Vannacci e Nocentini.
Il Partito Democratico ritiene che esistano ancora presupposti forti, programmatici e ideali, per ricercare una convergenza tra tutte le forze politiche del centrosinistra.
Il PD ritiene che la sintesi alta sia da ricercare nella conferma per il secondo mandato del Sindaco Angelo Zini, magari con un accordo con la candidata Marcella Merlini e le energie autorevoli, innovative, e in grado di portare un contributo importante per la città di Portoferraio presenti nella compagine di bene Comune, tramite un percorso nuovo e di condivisione politica e programmatica.
Il fronte democratico e progressista lo immaginiamo così: aperto, plurale, innovativo e con uno sguardo forte sul futuro di Portoferraio e delle sue cittadine e cittadini, per non lasciare indietro chi fa più fatica e sostenendo chi produce benessere e lavoro.

Partito Democratico, Circolo di Portoferraio.

2 risposte a ““Serve fronte democratico e progressista contro la destra”

  1. Ares Rispondi

    🤣🤣🤣🤣 poveracci 🤣🤣🤣🤣

    7 Aprile 2024 alle 16:52

  2. RAFFAELE Rispondi

    IL PD è DIVENTATO LA VERGOGNA D’ITALIA, DAL PIEMONTE ALLA PUGLIA CON ANNESSI E CONNESSI…. RITIRATEVI PERCHÉ OLTRETUTTO CI AVETE RIEMPITO DI CLANDESTINI

    7 Aprile 2024 alle 13:52

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati