Ecco il progetto “A DIMORA – residenze, transiti, percorsi”

di Fondazione Italo Bolano

Giovedì 29 febbraio dalle 10.30 alle 17.00 presso il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato la Regione Toscana presenterà i progetti che hanno vinto l’edizione 2023 del Bando dedicato alle arti visive e contemporanee “Toscanaincontemporanea2023”.

Tra questi la Fondazione Italo Bolano presenterà il progetto “A DIMORA – residenze, transiti, percorsi, a cura di Erica Romano, che prevede un programma di residenze creative tra Prato e l’Isola d’Elba con gli artisti Francesco Dendi (Prato, 1986) e Gabriele Diversi (Portoferraio, 1995).

Il progetto, infatti, si svolge in due fasi.
La prima, ancora in corso, vede protagonista Gabriele Diversi (Portoferraio, 1995), artista visivo che vive e lavora a Berlino ma elbano di origini, che in gennaio ha svolto la sua residenza a Prato per la produzione di nuove opere sul tema del paesaggio naturale e della sua relazione con le urgenze quotidiane dell’urbanità. L’artista, anzitutto, ha potuto cimentarsi con la pittura su ceramica refrattaria grazie alla collaborazione della fabbrica Ceramiche Tombelli di Marco Tombelli presso Montelupo Fiorentino, dove Italo Bolano ha dato vita alle sue maggiori opere ceramiche degli ultimi 20 anni. Infine, Diversi ha poi completato la sua esperienza all’interno dell’Open Studio Italo Bolano dove si è dedicato alla realizzazione di opere su carta e su tela.
Il 18 gennaio i lavori del giovane artista sono stati esposti ad un folto pubblico all’Open Studio Italo Bolano con la mostra Refrattario, curata da Erica Romano.

La seconda fase del progetto, che gode della collaborazione di SMArT – Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano, vedrà impegnato Francesco Dendi (Prato, 1986) che torna alle Fortezze Medicee di Portoferraio per la performance Walk In Sound – frequenze del paesaggio, con due date dedicate alle scuole secondarie di II grado (venerdì 15 e sabato 16 marzo ore 10.30) e una aperta a tutti (sabato 16 marzo ore 17.00).

Il percorso audio-sonoro, pensato e realizzato la scorsa estate in occasione dell’inaugurazione dello Spazio Bolano (sede della nuova collocazione delle ceramiche donate da Bolano al Comune di Portoferraio) intreccia la visione del paesaggio, i suoni dell’isola e le suggestioni poetiche di un testo dedicato al gesto e al processo creativo.
In questa occasione, grazie al finanziamento del bando regionale Toscanaincontemporanea2023, l’opera audio-sonora verrà resa permanente: le tracce da ascoltare nelle tappe che si snodano lungo i bastioni del Forte Falcone saranno disponibili gratuitamente per tutti i visitatori grazie alla realizzazione di una piattaforma online che renderà fruibili questo e altri progetti, tutti site-specific, corredati di mappe per seguire autonomamente gli ascolti dal proprio cellulare con le cuffiette.

Con questo Progetto i due artisti si scambieranno idealmente le proprie “dimore creative” per un breve periodo di ricerca e sperimentazione che, come afferma la curatrice Erica Romano, “permetterà loro di incontrare nuovi pubblici e proporre processi di ricerca in continuità con i luoghi e la loro intima storia, sottolineando la potenziale relazione di scambio e mediazione tra artisti, cittadinanza e territorio”.

Il progetto è stato presentato anche all’edizione 2024 di TourismA, il salone dell’archeologia e del turismo culturale organizzato da Archeologia Viva al Palazzo dei Congressi di Firenze tra il 23 e il 25 febbraio scorsi, durante il convegno “Storie di sistemi museali. I Musei di Maremma e Musei dell’Arcipelago Toscano si raccontano” organizzato da SMArT e dai Musei di Maremma per la prima volta presenti assieme a questa prestigiosa vetrina.
Per chi desiderasse partecipare all’evento di presentazione dei progetti di Toscanaincontemporanea2023 al Centro Pecci di Prato (ingresso gratuito) è necessario prenotarsi su Eventbrite al link:

https://bit.ly/toscanaincontemporanea

L’evento sarà accessibile anche in streaming. Il link alla diretta streaming verrà indicato il giorno prima dell’evento, sulla pagina dedicata sul sito del Pecci all’indirizzo:

https://centropecci.it/it/eventi/toscanaincontemporanea_1

Toscanaincontemporanea: https://centropecci.it/it/in-toscana/toscanaincontemporanea

Link al progetto sul sito della Fondazione Italo Bolano:

https://italobolano.com/a-dimora-residenze-transiti-percorsi/

Ancora una volta l’Arte si conferma ottima messaggera della bellezza elbana anche oltre il canale, verso il resto del Paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ingegno e passione, omaggio ai Foresi a “Archivissima”

di Gestione Associata degli Archivi comunali dell'isola d'Elba

Laura Ballini all’Open Air Museum Italo Bolano

Giovedì 13 alle ore 18 nella galleria del museo inaugurazione della mostra personale

Una mostra alla Gran Guardia per ricordare Flavia Gattoli

L'esposizione sarà inaugurata il 30 marzo alle ore 17 e resterà fino al 6 aprile