,

“Incursioni parallele”, la mostra diventa un “caso studio”

L'esposizione elbana oggetto di una tesi di una studentessa della Sapienza di Roma

La mostra “Incursioni parallele”  tenutasi nell’ultimo periodo nella Pinacoteca Foresiana è stata ispirazione per una tesi di laurea per una neo dottoressa, Martina Longobardi che  si è laureata presso la Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università La Sapienza con una tesi dal titolo: “Depositi in viaggio: esposizioni temporanee fuori dai confini del museo. Il caso studio di Incursioni parallele”.

L’argomento della tesi, che ha avuto come relatrice la Dottoressa Giovanna Coltelli, Funzionario Storico dell’Arte, assieme alla nostra Direttrice Valentina Anselmi della mostra Incursioni Parallele, svolto presso la Pinacoteca Foresiana di Portoferraio dal 28 Luglio al 5 Novembre 2023, ha tratto ispirazione dall’esperienza maturata dalla candidata durante il tirocinio presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

Nell’introduzione della sua tesi la Longobardi scrive – “La mia partecipazione a questa iniziativa è stata estremamente interessante ed ha rappresentato un notevole arricchimento sia a livello personale che professionale. L’interazione con contesti museali e comunità diverse ha ampliato il mio bagaglio di conoscenze, permettendomi di comprendere più a fondo l’importanza delle connessioni interdisciplinari e delle prospettive variegate nel contesto artistico museale. Questa esperienza mi ha spinto a riflettere sull’importanza di una mostra come elemento di valorizzazione e promozione del territorio, come è stato nel caso di “Incursioni Parallele” per la città di Portoferraio.”

Il Sistema museale dell’Arcipelago Toscano e il comune di Portoferraio, si congratulano con la neo dottoressa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cinzia Bevilacqua realizzerà il Premio La Tore 2024

di Jacopo Bononi-Franco Semeraro, Comitato promotore del Premio letterario la Tore