Vandali in azione sulla stazione sismo acustica all’Elba

Serve per contollare boati. Tagliato cavo in fibra ottica, danneggiati pannelli fotovoltaici

Nel mese di agosto ignoti vandali hanno a più riprese danneggiato la strumentazione installata all’Isola d’Elba per il monitoraggio e controllo dei boati che da diversi anni affliggono la popolazione elbana. Il sistema di rilevamento, installato a Gennaio dall’Università di Firenze e dalla Fondazione Parsec nell’ambito di un accordo con il centro Intercomunale di Protezione Civile, è dotato di un doppio sistema di registrazione in grado di rilevare le onde acustiche e le onde sismiche prodotte dai boati. Durante il mese di agosto alcuni incivili hanno danneggiato a colpi di pietra i pannelli fotovoltaici che fornivano l’alimentazione elettrica al sistema, inoltre è stato tagliato un cavo in fibra ottica, mettendo fuori uso due dei cinque sensori acustici rendendo così impossibile la localizzazione degli eventuali boati.

I tecnici dell’Università e della Fondazione sono già intervenuti per le riparazioni del caso, tuttavia resta, come sempre in questi casi, l’amarezza e la rabbia di vedere danneggiata da persone prive di senso civico e per futili motivi strumentazione posta al servizio dell’intera comunità elbana.

Una risposta a “Vandali in azione sulla stazione sismo acustica all’Elba

  1. Maristella Giulianetti Rispondi

    Ma posizionare delle telecamere?

    30 Agosto 2023 alle 16:39

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Ripascimento delle spiagge di Scaglieri e della Biodola

Il sindaco: "Tempi dipesi da nostri predecessori, lo chiedono a gran voce gli operatori"

Il boato a Concia di Terra fa uscire studenti e professori

Ha tremato per alcuni secondi il tetto in plexiglass dell'edificio nuovo. Allertato il 112

E’ uno zifio il misterioso cetaceo spiaggiato agli Stecchi

Si tratta di un presenza molto insolita, non capita spesso di avvistarne uno. La storia