Attivati i bandi welfare 2023 Ebct nella provincia di Livorno

Dal 17 luglio possibile presentare le richieste per contributi ai lavoratori e loro famiglie

Dal 17 luglio 2023 sarà possibile presentare le richieste per i nuovi Bandi Welfare 2023 di sostegno al reddito dei dipendenti di aziende iscritte ad EBCT istituiti grazie all’accordo sindacale siglato da Confesercenti, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs della Toscana, con il quale sono stati approvati aiuti economici e supporti operativi a lavoratori ed imprese del commercio e del turismo della regione.
Lo stanziamento di questo “plafond Welfare” sarà utilizzato per l’erogazione di contributi ai lavoratori ed alle loro famiglie, su sei capitoli di spesa: il primo per le spese di acquisto dei libri scolastici ed universitari, il secondo per le spese relative ad asili nido/scuole materne e d’infanzia/scuole elementari, il terzo per un bonus una-tantum per le nascite/adozioni avvenute nel corso del 2023, e poi sono stati introdotti tre nuovi bandi che riguardano il contributo integrativo CIGS/FIS, il contributo per il superamento del periodo di comporto per malattie oncologiche e/o terapie salvavita ed infine il contributo per l’acquisto di protesi acustiche, apparecchi odontoiatrici, ortopedici, ottici, ognuno di questi sostegni porterà nelle tasche dei lavoratori un contributo massimo di 250 euro ciascuno.
Per l’area della Provincia di Livorno, le domande potranno essere presentate presso le sedi degli Sportelli Informativi di EBCT (vedere elenco allegato), la documentazione necessaria sarà pubblicata a partire da lunedì 17 Luglio 2023 sul sito www.ebct.it.
Le parti sociali hanno poi definito azioni di sensibilizzazione sui temi della sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare nella gestione del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale, un servizio fondamentale che deve essere ulteriormente diffuso nel territorio; l’accordo, inoltre, stabilisce i meccanismi di funzionamento di alcune Commissioni che potranno risolvere eventuali problemi a lavoratori ed imprese, sia per il rilascio dei pareri di conformità sui Piani Formativi Individuali degli Apprendisti sia per velocizzare la risoluzione bonaria delle eventuali vertenze di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

A Rio sono in corso disinfestazioni dalla Limantria

Viene utilizzato un prodotto non dannoso per l’uomo a base di Bacillus Thuringiensis

Niente autobus domenica mattina fra Marciana e Procchio

Autolinee Toscane: lo stop dalle ore 10:45 alle ore 13:30 per manifestazione sportiva