/ guarda il video

Isola d’Elba, 3 nidi di tartaruga marina su 5 sono nel Parco

Il presidente PNAT Sammuri ha fatto un sopralluogo sulle nidificazioni. Le dichiarazioni

Il presidente del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, Giampiero Sammuri, guidato da Umberto Mazzantini di Legambiente, ha fatto un tour dei siti di nidificazione delle tartarughe  marine Caretta caretta accertati fino ad oggi all’Isola d’Elba: 3 su 5 dentro il Parco.

Il primo visitato da Sammuri è stato quello più improbabile di Marciana Marina, sulla spiaggia dentro il porto, deposto nella notte di domenica 16 luglio. Poi quello de la Foce a Campo nell’Elba, a seguire quello a Galenzana e per finire a Fetovaia. Il nido di Lacona sarà visitato in altro momento.

In una nota su Facebook, l’Ente Parco spiega che «Il presidente ha voluto visionare le posizioni e le eventuali criticità dei nidi confrontandosi con Mazzantini sulle azioni da intraprendere per gestire le future schiuse delle uova. Al momento il Parco ha ritenuto di controllare con le telecamere di sorveglianza il nido a Galenzana» e Legambiente sta attrezzando con telecamere di sorveglianza anche gli altri nidi.

Sammuri si é complimentato con Legambiente Arcipelago Toscano per «Il complesso lavoro organizzativo per la gestione dei volontari fondamentali per i monitoraggi e per la sorveglianza durante le schiuse notturne che sono previste tra il 20 di agosto e il 15 di settembre per i 5 nidi attuali» e ha commentato sulla sua pagina Facebook: «Grazie veramente ad Umberto ed ai volontari di Legambiente, l’Elba è ormai diventata “l’isola delle tartarughe” credo che al di là del valore per la conservazione chi lavora nel campo del turismo ci potrebbe lavorare».

Intanto non sono escluse altre nidificazioni e le/i volontarie/i di Legambiente stanno continuando a pattugliare le spiagge elbane all’alba per cercare tracce di tartarughe marine e stanno facendo opera di sensibilizzazione,

Per il 24 luglio a Marina di Campo e per il 26 luglio a Fetovaia sono previsti “Tartagiochi sulla spiaggia” adatti a bambini tra i 6 e gli 11 anni. Gli appuntamenti sono alle 18,00 in entrambe le località, per giocare insieme per imparare a conoscere la tartaruga marina Caretta caretta. Per informazioni e prenotazioni : 3407113722.

A Marciana Marina, la mattina del 26 luglio saranno i bimbi e le bimbe del campo solare a fare la conoscenza con il mondo delle tartarughe marine e con il nido di speranza Marina e magari parteciperanno all’iniziativa della Pro Loco per dare un nome a ognuna delle tartarughine che a settembre nasceranno da quel miracoloso nido.

Ma prima, domenica 23 luglio, ci sarà un trekking urbano guidato da Legambiente e dedicato a “Tartarughe, pescatori e altre storie”, una passeggiata gratuita e aperta a tutti con ritrovo alle ore 18,00 alla Pro Loco di Marciana Marina, accanto alla Torre del Porto. Info e prenotazioni: legambientearcipelago@gnmail.com – 339 8801478  prolocomarcianamarina@gmail.com 

Ecco il video con le dichiarazioni del presidente Sammuri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Fondazione Acqua dell’Elba presenta il programma di SEIF

Il festival dal 28 al 30 giugno è dedicato al mare e mette al centro le “Connessioni”

Quando all’isola d’Elba c’erano i fochi di San Giovanni

Il 23 giugno trekking urbano. L'iniziativa di Legambiente, Parco Nazionale e Proloco

Elba, fanalino di coda della sostenibilità nell’Arcipelago

I dati della ricerca di Legambiente sugli obiettivi di sostenibilità europei e italiani