l'iniziativa

“Acquafuoco”, la raccolta fondi dei Messaggeri del Mare

Parte da Marciana Marina, dedicata all' associazione la Racchetta

I Messaggeri del Mare, Pierluigi Costa e Lionel Cardin, insieme a Marco Sartore e Alberto De Simone, hanno inaugurato una nuova campagna dedicata al “bene mare” dal titolo emblematico “AcquaFuoco” per raccogliere fondi che saranno devoluti all’Associazione La Racchetta, che si dedica ad attività antincendi e di protezione civile, per l’acquisto di un nuovo mezzo antincendio per l’Elba.
Numerosi come sempre i partner e i sostenitori dell’iniziativa su un tema, mai come ora, attualissimo: l’acqua è una risorsa indispensabile e il mare un elemento dal quale dipende l’intero ecosistema. E proprio nel mare, in qualsiasi stagione, con le loro traversate a nuoto libero, senza nemmeno l’utilizzo della tuta, in ogni condizione meteomarina, i Messaggeri trovano ispirazione e coraggio. “Non dobbiamo avere paura delle onde – sostiene Pierluigi Costa – ricollegano ai ritmi della natura, restituiscono una musica interiore e ricaricano di energia. Il mare è un grande maestro, ma chiede aiuto e rispetto”.
Le loro “avventure” sono conosciute dovunque e trovano partner e compagni di viaggio. Da Lampedusa alle Alpi, dalla Corsica alle Isole dell’Arcipelago, dalla Tunisia alla Liguria, da Berlino al Liechtestein, da Trieste a Matera, da Rovereto a Torino, dalla Puglia ad altre regioni italiane e europee, fino alla nascita di un sezione dei Messaggeri in Equador dedicata alla foresta amazzonica, hanno coinvolto negli anni scuole, enti pubblici e privati, associazioni del terzo settore e ospedali, in un crescendo di sensibilizzazione e consenso.
La serata di beneficienza che si terrà a Marciana Marina in Piazza della Chiesa martedì 16 agosto alle ore 21,30 sarà una sorta di “Maratona della consapevolezza” che vedrà alternarsi con le loro testimonianze scrittori, giornalisti, poeti, artisti, medici, sostenitori, amici che condividono lo stesso obiettivo: promuovere iniziative perché le persone si innamorino del mare dopo averlo conosciuto nel profondo. Molteplici gli obiettivi: salvaguardia dell’ambiente, inclusione sociale, difesa dei diritti dei soggetti più deboli, educazione delle nuove generazioni sui temi della partecipazione e della solidarietà.
Fra i partecipanti Barbara Albasio e Alessandra Ribaldone, promotrici del Festival Aquamour, e Patrizia Lupi, Direttrice della rivista Enjoy Elba che condurrà la serata, che devolveranno i proventi della vendita della rivista e delle opere esposte presso l’Open Air Museum Italo Bolano per la campagna “FuocoAcqua”.
Saranno proiettati alcuni brevi filmati delle imprese dei Messaggeri, e interverranno numerosi testimonial.
Fra i partecipanti, dopo il saluto dell’Amministrazione di Marciana Marina, l’ingegnere elettronico e istruttore subacqueo Marco Sartore, i poeti Antonio Berti e Carlo Murzi, Gianni Donigaglia Presidente dell’Associazione Nazionale Sanità Piccole Isole, Marialuisa Chiappa e Francesco Semeraro rispettivamente dell’associazione Sanità Elba e del Comitato Elba Salute, lo scultore Luca Polesi, Camilla Catellacci e Daniele Benzoni dell’Associazione La Racchetta, l’astrofilo Lello Tranchida. Partner dell’iniziativa Acqua dell’Elba con la neonata Fondazione. Alla fine della serata si parlerà del prossimo progetto per salvare i Delfini dalle stragi nelle isole Far Oer. Perché? – Chiediamo a Lionel e Pierluigi. “Perché il nostro più grande desiderio è quella di diventare, nella prossima vita, una creatura del mare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Diversamente Sani dona un ecografo portatile all’ospedale

Con l'ultramaratona da un'idea di Giuseppe Pulvirenti, raccolti più di 9.000 euro

Gli eventi estivi dei Messaggeri del mare per le raccolte fondi

Primo appuntamento dei nuotatori è il 6 agosto, alle 21, all'Open Air Museum Bolano

Ospitati dalla Caritas alcuni degli evacuati dagli Orti

Alcune famiglie a pranzo alla Caritas di San Giuseppe, la collaborazione del parroco