Esaom Cesa, un nuovo macchinario per l’alaggio

Il cantiere navale elbano si è dotato di uno dei macchinari più grandi del Mediterraneo

È una delle macchine più grandi per alaggio e varo del Mediterraneo, il nuovo travel-lift da 880 tonnellate
che da qualche giorno svetta nei piazzali di Esaom Cesa a Portoferraio. Esaom ha scelto uno dei leader
di settore, l’italiana Cimolai Technology per la fornitura di questa macchina destinata a far crescere le
dimensioni della già importante flotta di super yacht che sceglie il Cantiere elbano per i lavori di
manutenzione, riparazione e refitting. Il travel lift, di ultima generazione, ha una larghezza scalo di ben
14 metri e la sua struttura arretrata consente l’alaggio di super yacht a vela, senza disalberare. Ora
possono essere movimentati super yacht fino a 65 metri di lunghezza.
L’installazione del nuovo travel lift è solo l’inizio di una fase di profonda ristrutturazione dello storico
Cantiere Navale di Portoferraio che nei prossimi mesi vedrà anche la realizzazione di nuovi posti in
banchina, mentre è già operativo un accosto tecnico per l’ormeggio di yacht fino a 65 metri di lunghezza.
Gran parte dell’investimento sarà dedicata al miglioramento delle infrastrutture, alla riduzione
dell’impatto ambientale e alla sicurezza dei lavoratori che operano del sito. Esaom intende dare un
impulso positivo alla vita economica dell’industria nautica e diportistica locale, andando a rafforzare
i legami con il tessuto sociale e partecipando alla formazione dei futuri operatori del settore nautico
per rafforzare il legame con le tradizioni nautiche locali e incoraggiare la crescita di nuove figure
professionali nel settore. Il nuovo corso della struttura industriale di Esaom Cesa rappresenta grandi
prospettive per tutti e porta un impatto positivo e duraturo per l’intero comune e l’Isola in generale.
“E’ un grande salto di qualità dell’offerta, puntiamo da essere competitivi in una fascia di mercato che è la
più richiesta dagli armatori. Anche l’Isola d’Elba e il suo indotto beneficeranno del nostro investimento
con presenza sul territorio di comandanti ed equipaggi, che avranno modo di conoscere e visitare l’Isola,
scoprirne le bellezze e diventare nostri ambasciatori nel mondo” dichiara Umberto Buzzoni, Presidente &
CEO di Esaom Cesa S.p.A

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Mister Italia, in corsa per il titolo anche un ragazzo elbano

Si tratta di Gabriele Bucci, elettricista 19enne di Portoferraio. La selezione a Giulianova

Gli orologi Locman protagonisti alla World Ducati Week

Il raduno dal 22 a domenica 24 luglio, al Misano World Circuit "Marco Simoncelli"

Maturità, ben nove studenti “centisti” all’ITCG Cerboni

Due fra di loro hanno ottenuto anche la lode. I nomi e le classi di riferimento