Manca il personale, non si attiva il servizio dialisi-vacanza

Mancano i medici, per assicurare l'assistenza ai residenti supporto dalla medicina

La carenza di personale medico e infermieristico si fa sentire sempre di più, tanto che quest’anno sull’isola d’Elba non parte il servizio “”Dialisi-vacanza”, l’iniziativa che garantisce a chi soffre di patologie croniche ai reni di trovare il servizio dialisi nelle località di villeggiature toscane al momento della vacanza. All’origine la mancanza proprio di medici nefrologi nell’ospedale elbano. Purtroppo una situazione che si sta verificando in generale nelle strutture. Il reparto della struttura locale può contare solo su un medico dopo la sospensione del secondo a causa di questioni legate alle vaccinazioni anticovid. Fino alla fine di maggio il direttore del presidio ospedaliero , Luigi Genghi ha cercato di attivare il servizio estivo per gli ospiti dializzati ma poi le carenze di personale non hanno permesso di poter allargare l’assistenza data ai circa 25 residenti anche agli ospiti . Quindi ora il reparto di nefrologia e dialisi va avanti con un nefrologo e con il supporto dei medici del reparto di medicina per quanto riguarda la reperibilità e le diverse necessità che si presentano. Il servizio “dialisi vacanze “assicurava al turista la possibilità di fare la dialisi secondo la cadenza prevista nell’ospedale del luogo di in vacanza. Ora il paziente che si trova sull’isola in vacanza non sarà più preso in carico dall’ospedale ma potrà comunque avere il servizio potendo contare sui servizi delle ambulanze delle associazioni di volontariato che potranno prenotare per appuntamento per raggiungere il centro più vicino sul continente per effettuare la dialisi.

Una risposta a “Manca il personale, non si attiva il servizio dialisi-vacanza

  1. Arvecchi Rispondi

    Mio padre doveva fare fare un esame !! Ospedale fra 3 mesi doveva aspettare Ed è dovuto andare pagamento 150euro una visita!!, ha 83 anni !!! Grazie a chi di dovere!!!

    13 Luglio 2022 alle 16:00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Portoferraio, TAC di ultima generazione e un nuovo ecografo

L'annuncio della ASL Toscana nord ovest: "Alzare il livello qualitativo delle indagini"

Manifestazione della Fials per i lavoratori della sanità

Pronto soccorso e medicina con la bolla Covd le priorità secondo il sindacato

Chiude la app “Servizi Sanitari Livorno” dal 30 agosto

Le funzioni si troveranno esclusivamente su “Toscana Salute". Ecco come fare