TPL: saltano le corse, ma AT segue mercato del noleggio

Cna: "Invece di far concorrenza agli Ncc Bus dovrebbe garantire il servizio pubblico"

“Mentre leggiamo sulla stampa le lamentele del sindaco di Firenze Dario Nardella sulla efficienza del servizio erogato da Autolinee Toscane e constatiamo il salto in più occasioni delle corse per mancanza di autisti, con particolare gravità all’Isola d’Elba – afferma il coordinatore di CNA Trasporti Livorno Alessandro Longobardi – allo stesso tempo ci giungono notizie che AT starebbe approntando una flotta di bus per entrare sul mercato del noleggio a fini turistici, servizio già pubblicizzato anche sul loro sito. Ci chiediamo: chi guiderà quei pullman? Se non hanno autisti per garantire il servizio pubblico per cui hanno vinto una gara regionale, come fanno ad averne per le finalità commerciali? La scarsità di autisti è un problema di tutto il settore, che mette in difficoltà anche le imprese locali. Ci parrebbe più consono – conclude Longobardi – che AT, invece di mettersi a far concorrenza agli Ncc Bus sopravvissuti con difficoltà alla crisi del turismo di massa dovuta alla pandemia, impiegasse tutti gli autisti che ha a disposizione a coprire le corse del TPL; anzi, dovrebbe cercare proprio nelle aziende di Ncc Bus del territorio una sponda utile per assicurare un trasporto pubblico locale efficiente e puntuale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

I sindaci chiedono proroga alla Continuità Territoriale aerea

La richiesta alla Regione Toscana è firmata da Davide Montauti a nome di tutti i sindaci

Superata la carenza di autisti, tornano regolari corse dei bus

Autolinee Toscane alla ricerca di una soluzione permanente col comune di Portoferraio

Zini “quella dei trasporti è situazione difficile e assurda”

Il sindaco parla dei disagi causati dalla sospensione di alcune corse degli autobus