/ IL VIDEO

Domeniche del Cuore, iniziativa di prevenzione a Pianosa

Presente anche la primaria della Cardiologia Piombino - Elba, dottoressa Lara Frediani

Sono state 65 le persone visitate tra detenuti, guardie carcerarie e ospiti nel corso dell’iniziativa “Domenica del cuore” che si è svolta nel primo weekend di giugno all’Isola di Pianosa. All’evento organizzato dall’associazione “Dona la vita con il cuore” presieduta dal professor Massimo Massetti, direttore del Dipartimento Scienze Cardiovascolari e della Cardiochirurgia del Gemelli in collaborazione con la sezione di Pianosa dell’Istituto Penitenziario di Porto Azzurro, ha partecipato anche Lara Frediani, primaria della Cardiologia di Piombino Elba.

“Per me è stato un onore essere coinvolta in questa esperienza organizzata dal professor Massetti – ammette Lara Frediani – un professionista di grande umanità nonché una figura di eccellenza nel campo cardiovascolare. Mi è sembrato doveroso partecipare ad una iniziativa di questo genere realizzata su un territorio che, seppur in considerazione della sua particolarità, resta di nostra pertinenza. La Sanità Pubblica è per sua natura universale, per questo anche chi vive in contesti sicuramente complessi come quello del carcere sull’Isola di Pianosa è giusto che abbia possibilità di avere servizi e professionisti a sua disposizione. Operativamente ci siamo divisi in due ambulatori, uno gestito dal professor Massetti e l’altro da me e in ogni stanza il paziente veniva visitato contemporaneamente da altri tre medici in supporto per anamnesi ed esami come elettrocardiogrammi, ecocardiogramma o doppler vascolari. Tra i pazienti visitati sei di questi hanno evidenziato patologie di media importanza, mentre due hanno evidenziato patologie gravi che hanno portato a immediati approfondimenti diagnostici”.

Le Domeniche del Cuore sono un’attività di solidarietà a carattere sanitario portata avanti da quasi dieci anni dagli specialisti dell’area cardiovascolare e non solo del Policlinico Gemelli, composto da medici, infermieri e volontari. Assicurano visite ed esami a persone che non possono accedere alle cure per cause economiche, sociali o culturali. Nel 2016 è stato acquistato, grazie alle donazioni ricevute, il “Camion del Cuore” un autoveicolo dotato delle più avanzate strumentazioni diagnostiche, che permette nelle giornate de “Le Domeniche del Cuore” di raggiungere luoghi non idonei alla realizzazione degli ambulatori e fornire, grazie ad un team completo di medici e volontari, visite specialistiche gratuite.

Dona la vita con il cuore onlus” è un’associazione senza scopo di lucro che opera nel settore dell’assistenza sociale e sanitaria per la lotta alle malattie cardiovascolari acute e croniche con iniziative che spaziano dalla cura al malato, alla ricerca scientifica. L’associazione collabora attivamente con la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli e con l’Università Cattolica del Sacro Cuore e realizza progetti mirati al miglioramento delle cure per le Patologie Cardiovascolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Portoferraio, TAC di ultima generazione e un nuovo ecografo

L'annuncio della ASL Toscana nord ovest: "Alzare il livello qualitativo delle indagini"

Manifestazione della Fials per i lavoratori della sanità

Pronto soccorso e medicina con la bolla Covd le priorità secondo il sindacato

Chiude la app “Servizi Sanitari Livorno” dal 30 agosto

Le funzioni si troveranno esclusivamente su “Toscana Salute". Ecco come fare