Portoferraio

Alla sala Telemaco Signorini arriva la mostra “Giri di Vite”

Un percorso fotografico del collettivo Phoft Stories che sarà inaugurato giovedì alle 18.30

“Giri di vite” la mostra del collettivo Phoft Stories, sarà inaugurata giovedì 16 giugno alle ore 18.30 alla sala Telemaco Signorini a Portoferraio.
“Prendendo spunto dal film “Le vite degli altri” – racconta Alessandro Beneforti – ci siamo avventurati in un percorso fotografico alla ricerca di storie di persone con caratteristiche diverse, cercando , “spiando” e raccogliendo possibili elementi per il focus del nostro progetto”. Raccontare le storie di persone è già stato il tema di vari lavori dei corsi Phoft Stories . “Consapevoli dell’importanza e della forza di questo tipo di fotografia – continua – alla fine della prima fase la nostra ricerca si è focalizzata su tre tipi di vite, due reali e una immaginaria, per inserirle in un unico lavoro il cui titolo raffigura contemporaneamente sia la semplicità sia la complessità delle storie che abbiamo raccontato”. In “Vite naturali” vene raccontata la figura della guida ambientale nell’Arcipelago Toscano . “Nelle “vite spiate” – spiega Beneforti per il Collettivo – ci siamo avvicinati in punta di piedi a persone comuni , ed infine la scoperta della “Vita con Lloyd” totalmente e liberamente ispirata all’omonimo libro di Simone Tempia”. Phoft stories è un laboratorio fotografico pensato per tutti gli allievi e fotografi che hanno già frequentato un corso base o hanno fatto un piccolo progetto individuale. E’ strutturato come un collettivo dove tutti gli allievi partecipano insieme al tutor sia alla fase progettuale che a quella realizzativa, lavorando su un tema unico. Gli allievi di quest’anno sono Manuela Cavallin, Alessia Cesari, Arnaldo Defedilta, Marika Mancusi, Simonetta Neto, Maura Paolini e Federica Torino. La mostra “Giri di Vite” resterà aperta fino al 22 giugno . “Ringraziamo il Comune di Portoferraio – terminano dal collettivo – la Proloco, lo scrittore Simone Tempia che ha accolto il nostro progetto, la Società sportiva Elba Rugby per la concessione dello spazio per la foto di copertina e tutti i soggetti coinvolti nelle foto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

I misteri di Porto Longone al Flamingo e al Nello Santi

Grande successo di pubblico e critica e ovazione per i due registi Monni e Sardi

Bebe Vio riceve la cittadinanza onoraria di Portoferraio

"L'Elba per me è casa ", questo è il commento della campionessa paralimpica

Antonio Arrighi racconta la tradizione del vino elbano

Interessante incontro organizzato dall'Associazione culturale Procchio Napoleonica