Portoferraio

Il Generale di Brigata Angelo Intruglio lascia il servizio attivo

Nominato Generale di Brigata. Comandava la base logistica di Val Carene

Dopo 42 anni di servizio per il generale Angelo Intruglio è arrivato il decreto del Presidente della Repubblica che lo nomina Generale di brigata collocandolo nella posizione di ausiliaria, posizione questa, che consente al generale di poter essere richiamato nei prossimi cinque anni. L’ufficiale era al comando della Base Logistico Addestrativa di Val Carene a Portoferraio dal 17 dicembre 2019. Una lunga carriera, quella del Generale Intruglio, iniziata a Viterbo all’età di 17 anni nella Scuola Sottufficiali con il grado di caporale.
Infatti si arruola con il 43° Corso della Scuola Allievi Sottufficiali di Viterbo nell’anno 1980, successivamente vince il concorso per il 7° Corso per Ufficiali del Ruolo Speciale che frequenterà presso la Scuola di Applicazione di Torino e poi alla Scuola di Fanteria e Cavalleria di Cesano di Roma nell’anno 1990. Tanti i corsi formativi svolti dall’ufficiale: 1° Corso di Staff per ufficiali del Ruolo Speciale, il Corso per Public Information Officer presso lo Stato Maggiore dell’Esercito, il Corso di Diritto Internazionale Umanitario presso la Croce Rossa Italiana in Firenze. Il Corso di Ufficiale Consigliere presso la Scuola di sanità Militare di Firenze. Nel 1993 si laurea in Pedagogia (indirizzo Sociologia) presso l’Università degli Studi di Firenze.
Il primo ente di servizio del giovane militare Intruglio è stato il Distretto Militare di Siena nel grado di sergente. Promosso al grado di Sottotenente, ha comandato il plotone e la compagnia presso la Scuola di Sanità Militare di Firenze ed è stato Comandante del Corso Aspiranti presso il Nucleo Esercito Accademia Sanità Militare Interforze di Firenze nell’anno 1996. Successivamente, assegnato alla Brigata paracadutisti Folgore, ha comandato la Compagnia Comando e Supporto logistico del 186° reggimento paracadutisti Folgore in Siena, Nel 2019 è impiegato nel Kurdistan Iracheno (Iraq) con l’incarico di Comandante di Battaglione, al termine del quale assume l’incarico di Comandante della Base Logistico Addestrativa di Val Carene in Portoferraio.
Per lunghi anni ha ricoperto incarichi di staff e ha servito quale Capo Sezione Logistica presso il Reparto Comando e Supporti Tattici Folgore in Livorno, Ufficiale Addetto alle Operazioni e Addestramento del 5° battaglione El Alamein, Capo Ufficio Logistico e Capo Ufficio Maggiorità e Personale/Aiutante Maggiore del 186° reggimento paracadutisti Folgore in Siena.
Impiegato in numerose missioni internazionali, ha partecipato alla missione SFOR in Sarajevo (Bosnia 1999), alla missione KFOR in Banya-PEC (Kossovo 2000-2001), e in Banya-PEC (Kossovo 2002), quale Comandante di compagnia alla missione OTHF in Sarajevo (Bosnia 2003), e in Belo-Polje (Kossovo 2004), per tornare ancora quale Comandante di compagnia alla missione OTHF in in Belo-Polje (Kossovo 2006). Successivamente partecipa alla missione UNIFIL “Leonte” nella Task Force ITALBATT1 in Marrakah (Libano 2007). Al rientro in Patria, è impiegato in territorio Nazionale all’Operazione Strade Sicure in Caserta (2008-2009). Al termine dell’impiego nell’Operazione di lotta alla criminalità organizzata, è impiegato nella missione ISAF – ITALFOR XX in Kabul (Afghanistan 2009). In terra afgana tornerà due anni dopo per essere impiegato alla missione ISAF in Bakwa (Afghanistan 2011). Dall’Afghanistan al Nord Africa, viene assegnato all’Operazione IPPOCRATE2 in Misurata (Libia 2017). Al rientro in Patria ricopre l’incarico di Vice Comandante del Raggruppamento Toscana all’Operazione Strade Sicure (2017-2018). Nel 2019, nell’ultima Operazione Prima parthica nel Kurdistan iracheno (Iraq) ricopre, con il grado di tenente colonnello l’incarico di comandante di battaglione.
E’ sposato con la signora Nunzia ed insieme hanno due figli, Riccardo e Ludovico.
E’ socio del Rotary Club International di Siena.
E’ insignito delle seguenti decorazioni ed onorificenze: Croce di Bronzo al Merito dell’Esercito; Medaglia d’Oro al Merito di Lungo Comando nell’Esercito (20 anni); Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana; Medaglia Mauriziana al merito di dieci Lustri di carriera militare; Medaglia di lunga attività di Paracadutismo Militare; Medaglia d’Oro di Benemerenza della Croce Rossa Italiana di 1^ Classe; Medaglia d’Argento al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine di Malta; Croce con spade al Merito Melitense del Sovrano Militare Ordine di Malta; Commendatore dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme; Cavaliere del Sacro Ordine Costantiniano di San Giorgio;
Al Generale Angelo Intruglio, la redazione di ElbaPress formula gli auguri più fervidi di una serena pensione all’insegna di nuovi e brillanti traguardi, in ambito professionale e nella vita privata e familiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

A Mola un’estate verde e blu. Piccoli eventi tra terra e mare

"Uno sfizioso calendario" pomeridiano e serale per un numero limitato di persone

“La Provincia ha massima attenzione per le strade dell’Elba”

Sono previsti interventi di manutenzione straordinaria per circa 1.700.000 euro