Iron Tour Road, a Pareti il gran finale della kermesse

Fra le donne vince l'austriaca Wasle, fra gli uomini domina Mattia Zontini

C’era grande attesa per la conclusione dell’Iron Tour Road che all’Isola d’Elba doveva ancora emettere alcuni suoi verdetti, a cominciare da quello riguardante la vincitrice femminile dopo la parziale rimonta di Chiara Cavalli ai danni dell’austriaca Carina Wasle nella quarta delle cinque tappe. A Pareti si è assistito a una sfida appassionante, con le due che sono approdate insieme dall’acqua, ma poi la portacolori austriaca della Sai Frecce Bianche ha fatto la differenza in bici continuando a guadagnare anche nei 5 km di corsa. La gara è stata vinta come il giorno prima dalla campionessa uscente Eleonora Peroncini (Valdigne Triathlon) che ha fatto valere la sua potenza in bici per andare a vincere in 1h14’55” con 1’50” su Marta Menditto (Sai Frecce Bianche) e 4’28” sulla Wasle, che dal canto suo ha accumulato 5’08” sulla Cavalli. In classifica finale prima quindi l’austriaca con 6’53” sulla Cavalli (Raschiani Triathlon) e 25’06” su Ludovica Rossi (Venus Triathlon).
Era invece già pressoché certa la vittoria di Mattia Zontini nella gara maschile e il portacolori della Raschiani Triathlon ha scelto di amministrare la situazione, rallentando vistosamente nella prova di corsa lasciando ad altri la lotta per la vittoria parziale. Il successo è andato a Luca Schiasselloni (Tts), grazie a una fantastica prestazione in bici. 1h12’13” il suo tempo finale con 3’01” su Alessandro Fagherazzi (A3) e 3’10” su Andrea Pederzolli (Buonconsiglio Nuoto). I due erano in lotta per la piazza d’onore, che Pederzolli ha difeso per soli 15” chiudendo a 13’09” da Zontini (nella foto).
Detto che nella classifica per team, in base ai km percorsi, la vittoria è andata al Cus Parma (927 km) davanti a Feralpi Triathlon (772,5) e Raschiani Triathlon (618), cala il sipario sull’edizione 2022 dell’Iron Tour Road e sulle attività della Spartacus Events all’Isola d’Elba, diventata casa per il team lecchese, grazie anche al supporto delle amministrazioni comunali e delle associazioni del luogo. L’appuntamento è già fissato per il prossimo anno, per un cartellone di eventi che sarà ancora più ricco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

A Mola un’estate verde e blu. Piccoli eventi tra terra e mare

"Uno sfizioso calendario" pomeridiano e serale per un numero limitato di persone

“La Provincia ha massima attenzione per le strade dell’Elba”

Sono previsti interventi di manutenzione straordinaria per circa 1.700.000 euro