Elezioni Marciana Marina

Gabriella Allori si candida per un secondo mandato

La lista civica "Per crescere insieme" vuole così raggiungere gli obiettivi prefissati

Gabriella Allori

Il sindaco uscente di Marciana Marina, Gabriella Allori, si presenta alla cittadinanza per un secondo mandato, con la sua lista civica “Per crescere insieme”. Sarà una formazione in parte modificata basandosi sui risultati conseguiti e gli obiettivi che sono ancora in essere , ad un passo dall’essere raggiunti e che intende portare a termine . Ci saranno quindi facce nuove e anche nuovi progetti pur consolidando quelli in itinere. “Uno dei principi cardine della nostra squadra – dice Allori – è sempre stato il rispetto dei valori quali onestà e integrità con un motto ideale ‘lavorare tutti per il bene di tutti’, ed abbiamo la convinzione di essere riusciti a rispettare queste volontà”. Anche se non sono stati 5 anni facili , dovendo fare anche i conti con la pandemia . Anni preziosi comunque per mettere le basi e realizzare i migliori progetti possibili. “E’ questa la ragione fondante della richiesta di una conferma il prossimo giugno – spiega il sindaco uscente – abbiamo lavorato sodo, capito e anche commesso errori ma siamo maturati e vogliamo mettere a frutto tutto questo per completare il nostro percorso per un futuro più sicuro e migliore”. La compagine riconferma un atteggiamento costruttivo in questa esperienza che si profila, scevra da provocazioni e sterili scontri con le parti. “La nostra squadra – termina Gabriella Allori – composta da soggetti con esperienze diverse e senza politici di professione, ha sempre lavorato unità in virtù degli obiettivi comuni e cercando di mettere a frutto le diverse competenze e visioni, con la volontà di superare le spaccature interne alla comunità del paese valorizzando l’inclusione e un modello sociale aperto , anche grazie alla cospicua presenza di donne nella lista”.

Quello che segue è una sintesi di cinque anni di quotidianità amministrativa che Gabriella Allori ribadisce in un documento consegnato alla stampa.

LA REVISIONE DEL PIANO REGOLATORE PORTUALE

 

Il 18 agosto 2014 venne adottata la variante al Regolamento Urbanistico comunale ed il Piano Regolatore Portuale per la riqualificazione dell’ormeggio esistente in un “porto turistico”.

La nuova Amministrazione, insediatasi nel maggio 2017, in forza del mandato elettorale ricevuto ha avuto come primario obiettivo la rivisitazione di tale Piano, ritenuto eccessivamente impattante per la città e di difficilissima attuazione.

Tra gli obiettivi da perseguire l’Amministrazione ha individuato i seguenti obiettivi:

-evitare la realizzazione di opere infrastrutturali ad alto impatto ambientale come quelle di ampliamento della banchina al molo di sopraflutto e della diga frangiflutti previste nell’attuale Piano approvato dalla precedente Amministrazione;

-valorizzare il recupero e la riqualificazione degli spazi demaniali esistenti, potenziando i servizi a terra, tra cui particolare importanza riveste il trasferimento in altra sede del distributore di carburante ma in modo da salvaguardare lo svolgimento della festa patronale di S. Chiara;

– mantenere il numero dei natanti attualmente previsto nel Piano;

– tutelare l’arenile di V.le R. Margherita e destinarlo definitivamente alla balneazione;

-individuare modalità di gestione del porto tali da garantire la realizzazione delle opere dal punto di vista economico, evitando la necessità di investimenti che non potrebbero essere ammortizzati in una tempistica ragionevole o addirittura mai. Investimenti che invece sarebbero necessari per realizzare le opere, del tutto sovradimensionate, individuate nel Piano approvato dalla precedente Amministrazione.

In sintesi, la volontà dell’attuale Amministrazione marinese è quella di assicurare uno sviluppo sostenibile dell’area portuale, garantirne la sicurezza, tutelare l’identità storico-architettonica della città, migliorare la qualità dei servizi.

Il percorso è stato assai lungo e complesso ed ancora non si è concluso, in quanto sono stati e saranno necessari incontri con le varie Amministrazioni competenti nella vicenda, prima fra tutte la Regione Toscana.

In questo percorso l’Amministrazione si è avvalsa e si avvale non solo del prezioso lavoro del geom. Navarra dell’ufficio tecnico comunale, ma necessariamente anche di professionisti esterni esperti del settore.

In questo senso sono stati conferiti appositi incarichi all’Arch. Parlanti per gli aspetti della pianificazione urbanistica (della quale fa parte, evidentemente, anche la regolamentazione dell’area portuale), allo Studio Legale Lessona di Firenze per il supporto giuridico nell’intera procedura ed alla società AM3 Srl, spin off dell’Università degli Studi di Firenze, specializzata proprio nei settori dell’ingegneria marittima con particolare riferimento a porti, opere di difesa, impianti industriali off-shore, dispositivi per le energie rinnovabili marine. Società di cui fa parte l’Ing. Aminti, già professore ordinario di Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Firenze.

Alla società AM3 è stato affidato non solo il compito di riesaminare le attuali previsioni del Piano portuale, ma soprattutto di individuare le soluzioni migliori per raggiungere gli obiettivi sopra ricordati.

Come già detto il lavoro è stato molto lungo e complesso, necessitando anche un continuo confronto con la Regione sia per individuare il corretto percorso procedimentale sia per individuare il modello che consenta di raggiungere gli obiettivi prefissati dal Comune.

Gli ultimi incontri con la Regione fanno ben sperare, tuttavia il nodo cruciale resta quello della sicurezza dell’area portuale, attorno al quale ruota tutta la progettazione delle opere da realizzare.

L’Amministrazione, previo confronto con la Regione, ha quindi affidato alla società AM3 il compito di effettuare un nuovo studio di agitazione interna del bacino portuale che permetta di valutare il livello di protezione offerto dal molo con le dimensioni previste nella proposta di revisione del Piano portuale.

Il nuovo studio è comunque necessario anche perché quello reperito tra gli elaborati allegati all’attuale Piano si fonda su dati assai risalenti e non sufficienti per la fase di progettazione esecutiva delle opere e per il rilascio delle concessioni.

Il nuovo studio affidato alla società del Prof. Aminti, il quale dovrebbe consegnare i risultati entro la fine dell’estate, risulta quindi il passaggio fondamentale e quasi sicuramente definitivo per poi poter presentare alla Regione, agli altri Enti e naturalmente anche alla Cittadinanza la nuova soluzione progettuale di sistemazione dell’area portuale, auspicando poi che la successiva fase sia assai rapida, trattandosi di un adeguamento tecnico (in senso riduttivo) dell’attuale Piano portuale.

 

TUTELA DELL’AMBIENTE E TURISMO SOSTENIBILE

L’Amministrazione ha trattato questi argomenti con grande concretezza, giustamente riportandoli sotto gli occhi di residenti e turisti, e mettendoli tra le proprie priorità.

La tutela dell’ambiente, alle latitudini di Marciana Marina, ha così preso la forma del voler risolvere e porre rimedio a questioni anche di vecchia data, mai precedentemente affrontate con serietà, molto concrete e all’ordine del giorno. Il rispetto e la pulizia delle spiagge, del mare e delle aree verdi di Marciana Marina è infatti un patrimonio di tutti, fonte di  economia per il paese che delle acque cristalline, del verde, in definitiva di un ambiente incontaminato, fa il suo principale capitale e sicurezza di continuità di lavoro.

 

Ecco in breve alcune date importanti che segnano l’impegno dell’attuale Amministrazione per i temi dell’ambiente e del turismo:

 

Nel dicembre del 2018 è stata una data “spartiacque”: il Sindaco con una sua ordinanza ha vietato l’utilizzo delle plastiche monouso che ha prima arginato, e poi eliminato, la commercializzazione e proibito l’utilizzo di stoviglie, sacchetti ed altro in materiale plastico. Marciana Marina è stato il primo Comune dell’Elba e tra i primi in Toscana ad essersi impegnato per limitare al massimo la contaminazione dell’ambiente delle plastiche e microplastiche, una decisione coraggiosa e inizialmente non benvenuta, ma subito dopo applaudita da vari enti come Legambiente e Italia Nostra, e seguita dagli altri comuni elbani.

 

Nel febbraio 2019 è stata inaugurata una nuova gestione della raccolta rifiuti, puntando decisamente al Porta a Porta nel giro di poche settimane. In questo modo i cassonetti sono spariti dalle strade e, nel giro di poco tempo, sono state raggiunte percentuali di riciclaggio di tutto rispetto (dal 60% iniziale all’oltre 70% attuale, puntando a un prossimo 80%) a testimonianza di un meccanismo ben rodato e, dall’altro lato, della collaborazione attiva e dell’apprezzamento progressivo non solo da parte dei residenti, ma anche di esercenti, gestori e turisti. Infatti, quanto inizialmente è stato considerato una complicazione ingestibile, nel tempo si è rivelata una risorsa per il paese.

 

Nell’agosto del 2020 l’Amministrazione ha firmato la convenzione con ASA per, finalmente, riorganizzare la rete fognaria: separando le acque chiare dalle scure, in molti impianti ancora trattate insieme o in alcuni casi non trattate affatto, prevedendo verifiche per la regolarità degli scarichi degli esercizi commerciali e predisponendo ove necessario degrassatori e disoleatori e, contestualmente, realizzando un  sistema di trattamento preliminare (presso la Ex- Sie zona industriale Loc. Val di Cappone).

 

La Convenzione con ASA, puntuale nei modi e nei tempi, ha portato al raggiungimento di molti obiettivi intermedi:

1          realizzazione dei lavori di separazione della rete fognaria mista esistente in Via O. Murzi, tramite la posa in opera di un tratto di circa. 90 metri di nuova collettrice fognaria delle acque bianche (dall’intersezione con Viale L. Lloyd all’ intersezione con Via Cap. G. Vadi, comprensiva dei relativi nuovi allacciamenti fognari);

2          verifica tecnica per l’individuazione di scarichi irregolari di acque nere e bianche, e conseguente progettazione dei lavori per eliminare le interferenze tra le linee fognarie e regolarizzare gli scarichi irregolari (a cura di personale ASA e del Comune di Marciana Marina);

3          verifica della regolarità degli scarichi delle attività commerciali di ristorazione e bar, e installazione ove necessario degli opportuni degrassatori e disoleatori;

4          pulizia straordinaria preventiva come da consuetudine e programma di ASA, della collettrice fognaria principale posta in Viale Regina Margherita e in Piazza Vittorio Emanuele.

 

Al momento è in corso la progettazione del nuovo impianto di trattamento preliminare composto dai comparti grigliatura, dissabbiatura e disoleatura e che sarà realizzato alla ex-Sie Loc Val di Cappone.

 

Altre attività e provvedimenti:

-Mantenimento Bandiera Blu, che si riferisce non solo all’acqua del mare ma estende la sua analisi ai servizi a terra. Agli originari due punti (Porto e Fenicia) la FEE (Foundation for Environmental Education), che estende le valutazioni anche ai servizi a terra, ha aggiunto la Spiaggia Scali Mazzini e Redinoce.

– Acquisizione della Bandiera Lilla per l’anno 2021 (che premia i Comuni impegnati a sostenere il turismo da parte di persone con disabilità) estesa al territorio e agli immobili comunali, un riconoscimento di cui l’Amministrazione va fiera;

– Adesione a molte manifestazioni ambientali SEIF, proposta di percorsi e trekking guidati con Legambiente, (inseriti nel programma della Pro Loco).

– Attività di sensibilizzazione nella scuola (fino a quando erano possibili, inizio 2020), e progetti per illustrare la raccolta dei rifiuti Porta a Porta, per la pulizia delle spiagge con gli alunni ed altro.

LA CULTURA

 

Fin dalla presentazione del nostro primo programma elettorale, abbiamo ritenuto la Cultura, declinata in tutti i suoi aspetti, un impegno prioritario e in questi cinque anni abbiamo attuato numerose attività per dare maggiore impulso al sistema di saperi troppo a lungo trascurato sul territorio.

L’amministrazione ha percorso diverse strade, mettendo in atto iniziative concrete, che potessero avere impatto sia immediato sia a lungo termine.

Fin dai primi giorni del nostro insediamento, ci siamo impegnati per il rilancio della biblioteca, potenziandone l’orario di apertura, reinserendola nel sistema bibliotecario provinciale, facendola diventare sede di diverse iniziative culturali, come presentazioni di libri e conferenze;

Consapevoli del valore economico del nostro turismo, abbiamo dato maggior impulso da un punto di vista qualitativo alle manifestazioni estive, con il recupero di quelle più prestigiose, come la serata dedicata al vincitore del Premio Strega, i concerti di musica classica di Elba Isola Musicale, il premio di giornalismo dedicato a Gaspare Barbellini Amidei, i concerti della Classica al Cotone, le presentazioni di libri e altre serate dedicate a conferenze o scambi di opinione su varie tematiche.

Abbiamo, inoltre, aderito allo Smart, il Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano, strumento fondamentale per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale elbano e dell’arcipelago in generale.

Così come abbiamo aderito al progetto “Il sistema difensivo degli Appiani per il Principato di Piombino”. Anche il Comune di Marciana Marina, come altri comuni dell’Elba, del territorio di Piombino, della Maremma, aderisce al progetto promosso dall’assessorato alla cultura del Comune di Piombino. Questo progetto si propone di far conoscere e rendere fruibile questo patrimonio storico, valorizzandolo anche a fini turistici. Per il suo valore culturale e per le interessanti prospettive anche in ambito turistico, il progetto voluto dal Comune di Piombino è sembrato a questa Amministrazione assolutamente meritevole di essere condiviso e sostenuto.

Senza dimenticare le numerose Iniziative in occasione di ricorrenze, anniversari come la mostra del 25 aprile 2019 in occasione della Festa della Liberazione, troppo trascurata nel recente passato quando ci si limitava alla semplice deposizione della corona celebrativa in prossimità dei monumenti, divenuta, oggi più che mai, simbolo di libertà e indipendenza e momento indispensabile da tramandare alle nuove generazioni.

L’Amministrazione ha inoltre realizzato eventi e iniziative per raccontare e valorizzare la ricca e variegata storia e tradizione locale, mantenendo così vivo il senso di appartenenza. Purtroppo, la pandemia Covid-19, ha fortemente condizionato i programmi previsti limitandone fortemente la realizzazione.

Ciononostante, vogliamo ricordare la mostra sul passato di Marciana Marina (2017): volti, abitudini scomparse, mestieri e luoghi che si tramandano in alcuni casi fino ad oggi attraverso la memoria degli attuali abitanti. I pannelli realizzati sono oggi visibili sulle pareti del Municipio.

In quell’occasione abbiamo coinvolto studiosi ed esperti di storia locale per approfondire con i loro studi i contenuti della mostra. Tra tutti citiamo Manrico Murzi, poeta, traduttore, conoscitore di storia elbana, al quale proprio la nostra Amministrazione ha concesso la cittadinanza onoraria;

Nel 2018, in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria abbiamo organizzato una proiezione-evento del film Un sacchetto pieno di biglie per gli alunni delle nostre scuole.

Nel 2021 è stato possibile, rispettando le normative anti Covid-19, celebrare il centenario della nascita di Raffaello Brignetti, lo scrittore e giornalista che aveva passato grande parte della sua vita all’Elba facendone la sua patria e l’ambiente di molte sue opere.

Sempre nel 2021 sono state numerose le attività commemorative per il Bicentenario della morte di Napoleone, tra le quali lo spettacolo itinerante per le strade del paese La Fornaia dell’Imperatore, che ha riscosso grande successo di pubblico tra residenti e gli ospiti durante i mesi estivi.

Ci siamo impegnati a restituire alla comunità un archivio storico ordinato, in uno spazio ampio e adeguato, la ex sala consiliare, facilmente accessibile e fruibile da parte di studiosi, ricercatori, ma anche di semplici appassionati.

Con orgoglio vogliamo precisare che alcune di queste iniziative hanno visto il coinvolgimento prezioso dei più giovani, in particolare del Consiglio Comunale dei Ragazzi. Senza dimenticare la collaborazione e l’apporto della Pro Loco che si è fatto sempre carico degli aspetti organizzativi di base delle singole iniziative.

Per concludere, sta per essere attuato il progetto di restauro conservativo e di valorizzazione della Torre, in parallelo con il percorso intrapreso dal Comune con l’Agenzia del demanio, la Soprintendenza e il MIBACT allo scopo di acquisire in maniera definitiva questo antico monumento simbolo del nostro paese: in ambito culturale, si tratta sicuramente del progetto più importante e più oneroso che prevede l’impiego di circa 600.000 euro.

LA SCUOLA

la Lista Civica, una volta eletta, non ha dimenticato le promesse e gli impegni presi con la cittadinanza in fase di campagna elettorale: la scuola, intesa come istituzione ma anche come ambiente nel quale i nostri ragazzi passano buona parte della loro giornata, è un investimento sul futuro della nostra comunità.

Se l’Amministrazione Comunale non può fare molto per le problematiche che affliggono specialmente la scuola media, con professori spesso precari, che arrivano in corso d’anno, ha invece fatto tutto il possibile per ciò che le compete, ovvero garantire agli alunni un ambiente sicuro, adeguato alle esigenze educative e della loro età, decoroso e anche gradevole e confortevole.

Di fatto il Comune di Marciana Marina è quello che ha messo a disposizione della scuola più risorse, in quantità e valore economico, rispetto anche a Comuni con una popolazione scolastica più numerosa della nostra.

Ci sono state perfino mosse diverse osservazioni sul fatto di aver impiegato risorse sostanziose per la scuola, ma non ci rammaricheremo mai di aver investito sul futuro dei ragazzi e gettato le basi per lo sviluppo del paese.

Inoltre, la nostra presenza nel Polo Scolastico è stata continua, così come la nostra disponibilità ad accogliere qualsiasi richiesta, a risolvere qualsiasi problema.

Il nostro primo pensiero è stato quello di garantire la sicurezza e per questo sono stati eseguiti interventi vari sull’edificio, come l’adeguamento dell’impianto antincendio, l’installazione di luci di emergenza, una nuova porta tagliafuoco, la nuova pergola di legno all’ingresso, il nuovo pergolato alla scuola dell’infanzia, il rifacimento di una parte delle facciate: questo ultimo intervento sarà ripreso nei prossimi mesi, con il completamento di tutte le facciate rimanenti e la sostituzione di tutti gli infissi interni ed esterni. Lavoro molto importante al quale si darà inizio, per ovvi motivi, dopo la chiusura delle scuole ed entro l’anno in corso. Con questi interventi possiamo affermare che la sicurezza è stata assicurata con in un investimento di 430.000 euro, finanziati con contributo ministeriale e fondi comunali. Questa cifra va ad aggiungersi agli oltre 165.000 euro già spesi per l’adeguamento degli impianti a tutte le norme di sicurezza previste e per gli interventi di tipo strutturale.

Abbiamo anche voluto offrire agli alunni un ambiente confortevole e sereno, per il benessere generale dei ragazzi, perché a scuola si passano molte ore ed è importante passarle in un ambiente sano, sicuro e rassicurante. Così le pareti sono state tinteggiate con colori allegri, sono stati acquistati nuovi giochini per i più piccoli, le aule sono state corredate di tutto quello che gli insegnanti ci hanno chiesto.

Senza dimenticare la realizzazione di un laboratorio di musica, ricavato all’interno del Polo Scolastico, ma con ingresso indipendente, in modo che sia possibile una fruizione anche da parte di soggetti esterni alla scuola. Questo laboratorio, richiesto dagli organi scolastici e realizzato dagli operai del comune, viene finalmente utilizzato, dopo che per tanto tempo il Covid ne aveva impedito l’uso.

Interventi di supporto

ACCOGLIENZA DEI RAGAZZI DISABILI: Il Comune ha dotato la scuola di tutto quello che era necessario per facilitare al massimo la frequenza dei ragazzi disabili.

MENSA: Oltre ai lavori strutturali sopra descritti, ci siamo occupati di mensa, adottando una nuova dieta messa a punto da una nutrizionista dell’ASL e ridefinito il menu, per offrire pasti nutrienti ed equilibrati, da fornitori locali, adatti ai ragazzi in crescitacon ampie garanzie ai fini di una corretta alimentazione, anche se la presenza delle verdure, non troppo gradite ai bimbi, ma necessarie per la loro crescita, ha provocato qualche mugugno.

COVID: Sono state eseguite varie sanificazioni nei locali scolastici per contrastare il diffondersi della pandemia ed è stato acquistato un gazebo da collocare all’interno dell’edificio per isolarvi momentaneamente i bambini con sintomi riconducibili al Covid.

DIRITTO ALLO STUDIO: Il Comune ha recentemente adottato un regolamento per l’erogazione di un contributo destinato agli studenti delle scuole superiori e agli universitari, con il fine di aiutare le famiglie con ISEE non superiore a 25.000 euro a sostenere le spese per l’acquisto di libri o altro materiale scolastico, per i trasporti e per l’affitto nel caso di studenti universitari.  Sempre per il diritto allo studio, il Nostro Comune ha stipulato una convenzione con la compagnia aerea Silver Air, per assicurare agevolazioni sul costo del biglietto agli studenti che devono recarsi nelle sedi universitarie per motivi di studio.

DOPOSCUOLA: I nostri alunni della primaria e della secondaria di primo grado, dall’anno scolastico 2017/18 hanno a disposizione un doposcuola aperto a tutti e completamente gratuito, valido supporto per i loro studi. Un grazie di cuore alle volontarie, al momento quasi tutte insegnanti in pensione, ma negli anni passati si sono prestate anche studentesse delle superiori cosa che ci ha fatto enormemente piacere.

BORSE DI STUDIO: Ancora in tema di aiuti economici abbiamo istituito alcune borse di studio per gli alunni dell’ultimo anno della primaria e per le tre classi della secondaria di primo grado, a favore non del più studioso ma degli allievi che abbiano dimostrato l’atteggiamento più positivo nei confronti della scuola, dei compagni, delle proprie difficoltà o problemi.

CONTRIBUTO ALL’ISTITUTO COMPRENSIVO: Ogni anno il nostro Comune dà all’Istituto Comprensivo un sostanzioso contributo a integrazione di quelli sempre inadeguati dello Stato, come supporto ai vari progetti e a iniziative didattiche valide. Contributo più consistente di quello degli altri comuni elbani.

Anche per questa campagna elettorale la nostra Lista Civica non può che confermare il proprio impegno per il settore dell’istruzione: desideriamo poter continuare il lavoro, in linea e con il medesimo impegno profuso fino ad adesso, e poter consegnare alla comunità, dopo la cessazione dello stato di emergenza – le opere che abbiamo portato a termine.

 

 

 

POLITICHE SOCIALI E SANITARIE

 

L’attenzione per la comunità marinese, a partire dal 2017, ha prodotto una serie di iniziative da parte dell’Amministrazione Comunale per favorire le Politiche sociali e sanitarie a sostegno dei settori più fragili della popolazione.

 

POLITICHE PER LA CASA. È stata effettuata una verifica sugli edifici di proprietà comunale e del loro stato di conservazione. Questo ha permesso di eseguire un censimento degli alloggi da mettere a disposizione di cittadini con urgenze abitative. Dei cinque alloggi censiti, dopo un radicale lavoro di recupero e riqualificazione, tre sono stati già assegnati e due sono in fase di assegnazione. È in previsione anche la ristrutturazione della seconda.

Con l’obiettivo di migliorare la qualità del patrimonio immobiliare del Comune e garantire la messa in sicurezza delle strutture, sono stati effettuati lavori di restauro, nel rispetto delle normative per l’abitabilità degli edifici. Una delle due palazzine di edilizia popolare gestite da CASALP è stata interamente ristrutturata e date in gestione a CASALP.

Infine, è stato deliberato un contributo per le famiglie con ISEE inferiore ai 25mila euro l’anno come sostegno al canone d’affitto fino ad un 50% del suo valore.

 

POLITICHE SOCIALI PER l’INFANZIA. È stato realizzato fin dal 2017 il Parco Giochi presso l’Ex sede Comunale, dotandolo di moderni e funzionali elementi di arredo per il gioco e le attività motorie all’aperto, intervenendo sulla riqualificazione dell’area esterna, che ha interamente rinnovato l’offerta di spazi dove i bambini potessero giocare in sicurezza, ma che fossero anche occasione di aggregazione per le mamme e le famiglie. Il luogo è anche punto di incontro per gli adolescenti e i giovani del paese.

Dopo anni è stato riaperto il Campo solare presso la Scuola dell’Infanzia, con attività all’aperto, anche balneari, e al chiuso gestite da esperti e educatori. Il nuovo servizio, che ha registrato prezzi più bassi rispetto a quelli praticati in altre località, ha evitato scomodi spostamenti alle famiglie di Marciana Marina aprendo la frequenza a 28 bambini residenti e ad altri bambini ospiti del paese anche solo per le vacanze.

Nella Ex sede comunale, interamente riqualificata e messa a disposizione della cittadinanza, è stata ricavata una ludoteca dotata di arredi e attrezzature per attività ludico-didattiche.

 

 

POLITICHE SOCIALI PER LA CITTADINANZA ATTIVA. Per favorire momenti di aggregazione e scambio è stata messa a disposizione, dopo decisivi interventi di ristrutturazione, l’Ex Palazzo Comunale come sede polivalente di cui beneficerà l’intera comunità marinese, le associazioni, i gruppi sociali, i cittadini giovani ed anziani, come sede per gli assegnatari che potranno usufruire di un luogo interamente messo in sicurezza e dotato di attrezzature. Oltre ad offrire spazi adeguati, la coabitazione di diverse associazioni del territorio favorirà lo scambio intergenerazionale e il dialogo fra i cittadini, con l’obiettivo di rinsaldare il senso di appartenenza di quella comunità patrimoniale, nell’ottica delle politiche attive e partecipative della Convenzione di Faro adottata dalla Comunità europea, che ha alla base valori materiali ed immateriali, storia e tradizioni da salvaguardare e tramandare.  Anche i giovani del paese avranno finalmente un luogo dove trovarsi, fare musica, giocare, svolgere attività creative, confrontarsi in presenza e dialogare.

 

POLITICHE SOCIALI PER LE PERSONE CON DISABILITA’ PSICOMOTORIE. La comunità marinese da sempre è particolarmente sensibile alle persone “fragili” e con disabilità. Questa sensibilità è stata fatta propria dall’Amministrazione traducendola in attività pratiche cercando di creare le condizioni quando possibile, abbattendo le barriere architettoniche e favorendo la fruizione del paese e di tutti i servizi. La spiaggia di Viale Mazzini ha ottenuto il riconoscimento della Bandiera Lilla per le attrezzature, dotazioni e servizi, a favore dei soggetti con disabilità ed è stata attrezzata con spogliatoi, docce, servizi, carrozzina galleggiante, pedana per sosta ed accesso al mare. La struttura è stata utilizzata da altre persone provenienti da tutta l’Elba e da Associazioni di volontariato che si occupano di disabilità.

 

POLITICHE SOCIALI PER LE FAMIGLIE CON DIFFICOLTA’ ECONOMICHE. La pandemia ha segnato e condizionato molte famiglie, sia per gli aspetti sanitari che economici. Per aiutare le persone maggiormente in difficoltà sono stati deliberati aiuti economici per i nuclei familiari con un ISEE inferiore ai 25mila euro. Sono stati distribuiti buoni spesa alle famiglie fragili nel periodo pandemico. Con la collaborazione delle Associazioni, la Pubblica Assistenza, la Pro Loco e La Racchetta, e anche grazie ai volontari, sono state realizzate numerose attività per aiutare chi più ne avesse bisogno come il progetto Spesa Solidale che ha visto l’impegno di preziose signore.

 

POLITICHE SOCIALI PER GLI STUDENTI. Per contrastare l’abbandono scolastico e dare a tutti occasione per proseguire il percorso scolastico e agevolare il diritto allo studio, sia per le scuole di secondo grado che universitarie, è stato approvato un regolamento che prevede un contributo per gli studenti residenti nel Comune di Marciana Marina appartenenti a famiglie con ISEE inferiore a 25.000.  L’ assegno annuo viene erogato a titolo di rimborso spese di viaggio e per acquisto materiale scolastico. Per gli studenti universitari si prevede la copertura anche delle spese di alloggio presso le città sedi di Atenei.

Gli studenti inoltre beneficiano della convenzione con Silver Air per tariffe particolarmente vantaggiose per i collegamenti aerei con il continente per motivi di studio.

 

POLITICHE SOCIALI PER CATEGORIE SVANTAGGIATE E POLITICHE DEL LAVORO. In base ad un accordo con il carcere di Porto Azzurro sono stati accolti per esperienze lavorative e di formazione alcuni carcerati che hanno provveduto alla cura e alla manutenzione di luoghi pubblici, inserendosi con successo nel tessuto cittadino ed ottenendo ottimi risultati, una volta scontato il periodo detentivo. Molti di loro si sono infatti integrati e svolgono attività lavorative presso aziende private.

 

MISURE DI SOSTEGNO PER LA SANITA’ ELBANA. Il Comune di Marciana Marina ha attivamente partecipato nelle sedi intercomunali dove si affrontano le tematiche della Sanità elbana, da sempre in sofferenza rispetto ad altre situazioni per la distanza dell’Isola dal continente.

Nell’ambito della conferenza dei sindaci elbani per la sanità il rappresentante del Comune ha partecipato attivamente alla stesura di programmi di lavoro con la Regione, l’USL Nord Ovest, altri soggetti pubblici e privati interessati al tema. In particolare, si è speso per il reperimento di medici e personale ospedaliero per garantire la funzionalità, sia in estate che in inverno, dei servizi sanitari che registrano una endemica grave carenza di addetti.

Nel lungo periodo della pandemia ha organizzato con successo agli Hub vaccinali allestiti in collaborazione con Pubblica Assistenza e i medici dell’USL. Durante le sette giornate dedicate alla vaccinazione negli Hub vaccinali ospitati presso strutture comunali, è stato vaccinato l’ 87% della popolazione.   Il risultato ottenuto è che sono stati pochissimi i casi di covid riscontrati a Marciana Marina nella prima ondata pandemica mentre, durante la seconda ondata, non si sono registrati ricoveri presso le strutture sanitarie elbane o del continente.

Infine, in base ad una convenzione con la Pubblica Assistenza, si svolgono servizi di accompagnamento con mezzi idonei per i cittadini che abbiano bisogno di essere accompagnati in continente presso centri specialistici ed Ospedali. Infine, è stata stilata una convenzione con la compagnia aerea Silver Air per la riduzione del 50% dei costi di trasporto aereo per i pazienti e i loro accompagnatori.

 

 

LAVORI PUBBLICI ANNO 2018 -2019 – 2020 – 2021

 

2018

 

  • Riqualificazione di Via Bonanno e primo tratto di Via Murzi a Marciana Marina. Contratto Rep. n. 416 del 21 febbraio 2018. Importo complessivo dei Lavori € 167.358,69 compreso IVA al 10%;
  • Lavori di manutenzione straordinaria al Polo Scolastico (Manutenzione periodica dispositivi antincendio; Adeguamento impianto antincendio; Incarico professionale per richiesta del C.P.I.; Installazione luci di emergenza; Nuova Porta Tagliafuoco; Nuovi Giochi per scuola dell’infanzia: Nuova rete DAN LAN; Nuova pergola in struttura lignea) Importo complessivo dei Lavori € 52.562,24 compreso IVA;
  • Lavori urgenti alla copertura della Caserma dei Carabinieri di proprietà Comunale. Importo complessivo dei lavori € 60.426,86

 

 

2019

 

  • Scogliera a protezione di V.le R. Margherita. Importo complessivo del progetto € 110.000,00, interamente finanziato con Contributo Regionale concesso. Totale importo contabilizzato ed erogato € 104.718,30
  • Lavori di manutenzione straordinaria al Polo Scolastico (Trasformazione ex sala combattenti in sala; Potenziamento impianto antincendio) Importo complessivo dei Lavori € 18.000,00 compreso IVA
  • Rifacimento completo due campi da tennis di proprietà comunale. Contratto Prot. n. 8971/2019. Importo complessivo dei lavori € 68.288,10
  • Ristrutturazione Completa della caserma dell’Arma dei Carabinieri di proprietà comunale. Contratto Prot. n. 10273 del 28/11/2019. Importo complessivo dei lavori € 109.000,00
  • Interventi di messa in sicurezza della Torre Medicea. Importo complessivo dei lavori € 28.000,00

 

 

2020

 

  • Completamento opere di sistemazioni esterne ed interne connesse alla funzionalità della Caserma dell’Arma dei Carabinieri. Importo complessivo dei lavori € 33.051,00
  • Lavori di messa in sicurezza e stabilizzazione gravitativa del versante prospicente in Loc. La Fenicia. Importo complessivo dei lavori € 53.000,00
  • Riqualificazione e messa in sicurezza della scalinata pedonale che da Via del Cotone collega la Via provinciale adiacente. Importo complessivo dei lavori € 25.925,00
  • Riqualificazione ed adeguamento tecnico funzionale della ex sede comunale da destinare a centro di aggregazione socio ricreativo. Contratto Rep. n. 11/T/2020 del 21/12/2020. Importo complessivo dei lavori € 305.000,00
  • Adeguamento tecnico funzionale vani interni al comune da destinare a locale spogliatoio annesso all’Uff. di Polizia Municipale. Importo complessivo dei lavori € 17.500,00
  • REALIZZAZIONE DI MODIFICHE AL PIANO DELLA CIRCOLAZIONE DEL COMUNE DI MARCIANA MARINA MEDIANTE LA MESSA IN SICUREZZA E IMPLEMENTO DELLA VIABILITÀ CICLABILE E PEDONALE – SECONDO STRALCIO VIA MURZI”. Lavori appaltati alla Ditta MONNI Claudio di Portoferraio. Importo dei lavori € 156.362,80
  • POTENZIAMENTO DEL SISTEMA FOGNARIO E DEPURATIVO NEL COMUNE DI MARCIANA MARINA. Importo complessivo dei lavori € 100.000,00
  • Manutenzione straordinaria ad unità immobiliare di proprietà comunale sita in Piazza Umberto I° Importo complessivo dei lavori € 28.282,00
  • Manutenzione straordinaria degli spogliatoi annessi al campo sportivo di proprietà comunale. Importo complessivo dei lavori € 28.467,00
  • Lavori di manutenzione straordinaria al Polo Scolastico (Corrimano scuola materna; Copertura pergola scuola materna; Fornitura lampade a neon; Manutenzione Ascensore e piattaforma; Primi interventi di messa in sicurezza facciate). Importo complessivo dei lavori € 53.475,00
  • IMPLEMENTAZIONE ADEGUAMENTO IMPIANTO VIDEOSORVEGLIANZA SICUREZZA URBANA E VARCHI ELETTRONICI DA DISLOCARE IN AMBITO TERRITORIALE DI COMPETENZA DEL COMUNE DI MARCIANA MARINA. Importo complessivo dei lavori € 169.320,00, comprensivo degli oneri per il riscatto dell’impianto esistente

 

 

2021

 

  • Asfaltature di strade comunali. Importo complessivo dei lavori € 225.278,00
  • Manutenzione straordinaria gli spogliatoi annessi agli impianti sportivi di proprietà comunale. Importo complessivo dei lavori € 19.885,00
  • Integrale rifacimento del sistema di filtrazione delle acque alla piscina di proprietà comunale. Importo complessivo dei lavori € 39.264,00
  • Rifacimento del manto di copertura del campo da tennis calcetto e sostituzione corpi illuminanti. Importo complessivo dei lavori € 29.890,00
  • Riqualificazione e messa in sicurezza del collegamento pedonale di P.za V. Sanzo con Via S. Francesco Importo complessivo dei lavori € 46.178,00
  • Posa in opera di una nuova pergola annessa alle strutture di proprietà comunale in Piazzale Raffaello Brignetti ed integrale sostituzione della pergola in P.za Bonanno. Francesco Importo complessivo dei lavori € 36.128,00

 

Importo complessive delle opere pubbliche realizzate circa € 2.000.000,00

 

 

LA REVISIONE DEL PIANO REGOLATORE PORTUALE

 

Il 18 agosto 2014 venne adottata la variante al Regolamento Urbanistico comunale ed il Piano Regolatore Portuale per la riqualificazione dell’ormeggio esistente in un “porto turistico”.

La nuova Amministrazione, insediatasi nel maggio 2017, in forza del mandato elettorale ricevuto ha avuto come primario obiettivo la rivisitazione di tale Piano, ritenuto eccessivamente impattante per la città e di difficilissima attuazione.

Tra gli obiettivi da perseguire l’Amministrazione ha individuato i seguenti obiettivi:

-evitare la realizzazione di opere infrastrutturali ad alto impatto ambientale come quelle di ampliamento della banchina al molo di sopraflutto e della diga frangiflutti previste nell’attuale Piano approvato dalla precedente Amministrazione;

-valorizzare il recupero e la riqualificazione degli spazi demaniali esistenti, potenziando i servizi a terra, tra cui particolare importanza riveste il trasferimento in altra sede del distributore di carburante ma in modo da salvaguardare lo svolgimento della festa patronale di S. Chiara;

– mantenere il numero dei natanti attualmente previsto nel Piano;

– tutelare l’arenile di V.le R. Margherita e destinarlo definitivamente alla balneazione;

-individuare modalità di gestione del porto tali da garantire la realizzazione delle opere dal punto di vista economico, evitando la necessità di investimenti che non potrebbero essere ammortizzati in una tempistica ragionevole o addirittura mai. Investimenti che invece sarebbero necessari per realizzare le opere, del tutto sovradimensionate, individuate nel Piano approvato dalla precedente Amministrazione.

In sintesi, la volontà dell’attuale Amministrazione marinese è quella di assicurare uno sviluppo sostenibile dell’area portuale, garantirne la sicurezza, tutelare l’identità storico-architettonica della città, migliorare la qualità dei servizi.

Il percorso è stato assai lungo e complesso ed ancora non si è concluso, in quanto sono stati e saranno necessari incontri con le varie Amministrazioni competenti nella vicenda, prima fra tutte la Regione Toscana.

In questo percorso l’Amministrazione si è avvalsa e si avvale non solo del prezioso lavoro del geom. Navarra dell’ufficio tecnico comunale, ma necessariamente anche di professionisti esterni esperti del settore.

In questo senso sono stati conferiti appositi incarichi all’Arch. Parlanti per gli aspetti della pianificazione urbanistica (della quale fa parte, evidentemente, anche la regolamentazione dell’area portuale), allo Studio Legale Lessona di Firenze per il supporto giuridico nell’intera procedura ed alla società AM3 Srl, spin off dell’Università degli Studi di Firenze, specializzata proprio nei settori dell’ingegneria marittima con particolare riferimento a porti, opere di difesa, impianti industriali off-shore, dispositivi per le energie rinnovabili marine. Società di cui fa parte l’Ing. Aminti, già professore ordinario di Costruzioni idrauliche e marittime e idrologia presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università di Firenze.

Alla società AM3 è stato affidato non solo il compito di riesaminare le attuali previsioni del Piano portuale, ma soprattutto di individuare le soluzioni migliori per raggiungere gli obiettivi sopra ricordati.

Come già detto il lavoro è stato molto lungo e complesso, necessitando anche un continuo confronto con la Regione sia per individuare il corretto percorso procedimentale sia per individuare il modello che consenta di raggiungere gli obiettivi prefissati dal Comune.

Gli ultimi incontri con la Regione fanno ben sperare, tuttavia il nodo cruciale resta quello della sicurezza dell’area portuale, attorno al quale ruota tutta la progettazione delle opere da realizzare.

L’Amministrazione, previo confronto con la Regione, ha quindi affidato alla società AM3 il compito di effettuare un nuovo studio di agitazione interna del bacino portuale che permetta di valutare il livello di protezione offerto dal molo con le dimensioni previste nella proposta di revisione del Piano portuale.

Il nuovo studio è comunque necessario anche perché quello reperito tra gli elaborati allegati all’attuale Piano si fonda su dati assai risalenti e non sufficienti per la fase di progettazione esecutiva delle opere e per il rilascio delle concessioni.

Il nuovo studio affidato alla società del Prof. Aminti, il quale dovrebbe consegnare i risultati entro la fine dell’estate, risulta quindi il passaggio fondamentale e quasi sicuramente definitivo per poi poter presentare alla Regione, agli altri Enti e naturalmente anche alla Cittadinanza la nuova soluzione progettuale di sistemazione dell’area portuale, auspicando poi che la successiva fase sia assai rapida, trattandosi di un adeguamento tecnico (in senso riduttivo) dell’attuale Piano portuale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Parco Commerciale delle Antiche Saline, il 18 maggio è festa

L’inaugurazione di Upim e Acqua e Sapone, segue quella della Parafarmicia Conad

Upim, mercoledì 18 maggio l’inaugurazione del nuovo store

Un ulteriore tassello alla riqualificazione del Parco Commerciale delle Antiche Saline

La Torta di Napoleone offerta al giro podistico elbano

Il dolce nel pacco gara  atleti. Vallini:” sempre più forte il legame fra il giro e l’isola”