Lacona

Conclusa la terza tappa dell’Iron Cross Tour dell’Isola d’Elba

In classifica generale al comando Carlonì. In campo femminile ottima la Peroncini

Con la terza tappa andata in porto, l’Iron Cross Tour dell’Isola d’Elba ha girato la boa di metà percorso: ancora due prove e sapremo chi saranno i vincitori assoluti della prova a tappe di triathlon Mtb più famosa in Italia. Se in campo femminile la situazione appare ormai consolidata dopo che la vincitrice delle prime due tappe, Sandra Mairhofer, ha chiuso la sua esperienza limitandosi alle prime due prove come aveva d’altronde fatto lo scorso anno, fra gli uomini l’incertezza regna sovrana, senza un padrone assoluto e con la massima incertezza su come si evolverà la classifica.
Nella terza tappa, disputata a Lacona, si è avuta la conferma delle sensazioni vissute nella prova precedente, ossia se Federico Spinazzè fosse riuscito a mettere insieme tutte e tre le frazioni, non ce ne sarebbe stata per nessuno. Il corridore della Silca Ultralite Triathlon è stato ancora il migliore nel nuoto, dopo un velocissimo cambio ha saputo questa volta limitare i danni nella Mtb arrivando al cambio insieme al francese della SAI FRECCE BIANCHE Francois Carloni, vincitore domenica e nella frazione di corsa (nella foto) è riuscito a fare la differenza andando a vincere in 1h13’29”, con 39” sul transalpino e 2031” sul compagno di colori Matteo Sfregola. In classifica generale resta al comando Carlonì, ma ora il suo vantaggio si è ridotto a 1’24” mentre al terzo posto, dopo il ritiro di Barazzuol, sale lo specialista tedesco Simon Schwarz (TV 1848 Erlangen) a 8’11” con un vantaggio di tutta sicurezza su Pietro Santini, compagno di squadra del leader, staccato di 20’22”.
In campo femminile, venuta meno la presenza della neocampionessa italiana Mairhofer, tutto facile per Eleonora Peroncini, avviata a bissare la vittoria dello scorso anno. La campionessa della Valdigne Triathlon ha dominato la gara risultando la migliore in tutte le frazioni, per chiudere in 1h26’06” con 3’27” sull’austriaca Carina Wasle (Sai Frecce Bianche) e 6’37” su Matilde Dal Mas (GP Triathlon). Nella classifica generale la Peroncini vanta ora 19’12” sulla Wasle e 56’43” su Tatiana Sammartano (Tri Genova).
Domani la Spartacus Events porta tutti a Lido di Capoliveri per la quarta tappa, con 500 metri a nuoto, poi 14 km di Mtb (un percorso particolare, in quanto toccherà alcuni sentieri della Capoliveri Legend Cup che è stata anche sede dei Campionati Mondiali Marathon Mtb nel 2020) e 4 km di corsa. Tappa forse decisiva per capire chi sarà il nuovo re dell’Iron Cross Tour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Porto Azzurro si fa bella per la settima Conquistadores Cup

Centinaia di iscritti e grandi nomi della mountain bike italiana e internazionale al via

Maratona dell’Elba, un successo di pubblico e di critica

Grande partecipazione, ottima location a Marina di Campo. Data confermata per il 2023

Una mostra per ricordare Napoleone e Italo Bolano

Verrà inaugurata il 5 maggio alle ore 18 presso la Telemaco Signorini