A Pomonte e Chiessi “plastic buster” per un giorno

Un'inziativa del Pnat con il comune di Marciana per raccogliere i rifiuti

Sabato 30 aprile, a Pomonte e Chiessi, residenti e visitatori sono divenuti “Plastic Busters” per un giorno grazie all’iniziativa dal Parco Nazionale Arcipelago Toscano in collaborazione con il Comune di Marciana.
Complice la bella giornata di sole e grazie ad alcuni genitori che hanno accompagnato i loro bambini anche molto piccoli, la spiaggia si è animata di giovanissimi che hanno raccolto i rifiuti tra i sassi e li hanno differenziati insieme alle guide Parco che li accompagnavano e istruivano sulla vita nel mare e sui comportamenti dannosi e virtuosi dei cittadini.
Il progetto, nato per preservare l’ecosistema marino e cofinanziato dal Programma europeo  Plastic Busters MPAs, all’Elba è stato realizzato coinvolgendo le attività imprenditoriali che hanno il requisito di operare in prossimità delle spiagge dell’isola. Nel comune di Marciana hanno risposto all’appello una struttura di Chiessi e una di Pomonte.
La giornata si è aperta con la consegna da parte dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Marciana di un attestato alle due realtà imprenditoriali del territorio che hanno aderito all’iniziativa impiegando il loro tempo in una specifica formazione sul tema delle plastiche monouso, tenuta dalla Guida Parco Federica Ferrini: l’Hotel Sardi a Pomonte e Il Posto delle Fragole a Chiessi. Sono stati presenti e parte attiva nell’iniziativa – seppur non operanti in prossimità della spiaggia – anche due storiche strutture alberghiere di Pomonte da sempre coinvolte nella difesa del territorio.
Il progetto Plastic Busters è stato illustrato dalla Dr.ssa Francesca Giannini, biologa marina del Parco Nazionale,  che ha anche improvvisato attività ludico didattiche che hanno entusiasmato i bambini. A chi si è recato al punto informazioni nella piazzetta sul mare sono stati regalati gadgets, tra cui portacenere da spiaggia, così da arginare la deprecabile abitudine di abbandonare i mozziconi di sigaretta ovunque. I visitatori hanno avuto la fortuna di assistere anche al passaggio dei delfini.Nell’occasione il piccolo Thomas è riuscito a farsi promettere dall’Assessore che nel parco giochi vicino al mare saranno posizionati  specifici raccoglitori per la raccolta differenziata in aggiunta a quelli per l’indifferenziata.
Nel pomeriggio le Guide Parco si sono spostate a Chiessi, dove, oltre a sensibilizzare le persone presenti sulla spiaggia  hanno effettuato direttamente la rimozione dei rifiuti presenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Camminatori e naviganti, visita al mondo dei fari

La visita a Forte Stella a Portoferraio e a Forte Focardo a Porto Azzurro

Spiagge e fondali puliti a Mola domenica 15 Maggio

I rifiuti raccolti insieme ai volontari di Legambiente e alle guide parco subacquee

Un centro estivo per ragazzi a Rio e Porto Azzurro

Sono aperte le iscrizioni per Heroes Academy. I tempi e gli orari di accesso