Elba, la prima giornata dedicata interamente al miele

di circolo culturale Le Macinelle

Sabato 25 maggio scorso è stata la prima giornata interamente dedicata al miele tenutasi all’Elba.
Alla Collegiata di San Sebastiano di Marciana, grazie all’ospitaltà della Amministrazione Comunale sono infatti intervenuti per la prima volta in veste ufficiale: il presidente di Arpat (Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani) Duccio Pradella , già operativo sull’Isola come produttore e consulente, e le rappresentanti di AMI ( Ambasciatori e Ambasciatrici dei Mieli ) Lucia Piana ed Emily Mallaby.
La loro presenza ed i loro interventi sono stati molto importanti per iniziare un graduale ma necessario cambio di passo nell’apicoltura isolana, per riuscire a portarla ad una ricerca di eccellenza e genuinità attraverso una rigorosa metodologia di lavoro, basato soprattutto sulle risorse e pecularità floreali autoctone e mirato ad una oggettiva e riconosciuta certificazione di qualità a garanzia del produttore e dell’acquirente.
Un processo auspicabilmente analogo a quello che si è avuto per la produzione vinicola locale, grazie all’impegno tenace di tanti viticoltori che sono riusciti a raggiungere ottimi livelli di vini , attraveso la ricerca e l’attenzione costante ad un mercato di consumatori sempre più esigenti e competenti.
L’ apprezzata guida all’assaggio ed alla comprensione dei diversi gusti di mieli condotta da Lucia Piana ( nota e riconosciuta esperta a livello nazionale ed europeo nel settore ) ed Emily Mallaby è stata molto simile alle lezioni tenute dai sommelier per insegnare a degustare consapevolmente i divesi tipi di vino.
Molto interessanti le esperienze e le riflessioni di alcuni apicultrici ed apicultori sul loro lavoro nelle isole dell’ Arcipelago Toscano, anche in condizioni di difficoltà, idrica come a Giannutri o burocratica come a Pianosa, dove ancora non si è rusciti a produrre miele nonostante la ricchezza d’acqua.
Gli argomenti tecnici sono stati egregiamente affiancati dagli interventi a carattere storico, grazie a Gloria Peria ed ecologico, da parte di Umberto Mazzantini.
La piacevole carrellata pomeridiana di Alvaro Claudi sull’uso del miele in cucina ha ampliato la visione teorica riguardo all’ importanza di questo prezioso nettare, mentre gli assaggi di mieli anche rari e di gelato al miele hanno deliziato il palato.
Infine la sorpresa canora dell’ ensemble femminile Koralè, diretto da Daniela Soria ha trasportato la dolcezza del miele in forti e coinvolgenti sensazioni musicali. Un gruppo di ragazze che, per bravura, saranno da tenere d’occhio nel prossimo futuro.
L’iniziativa, partita da un’idea del Circolo Cuturale Le Macinelle, è stata realizzata graze al Comune di Marciana, cofinanziata dall’Unione Europea, ed organizzata dall’ Arpat (Associazione Regionale Produttori Apistici Toscani) ed A.M.I.( Ambasciatori dei mieli), con il patrocinio di Legambiente, Gestione Associata degli Archivi Comunali dell’Isola d’Elba ed Accademia Italiana della Cucina delegazione Isola d’Elba.Auspicando che il prossimo anno possa vedere un secondo appuntamento apistico sotto la bandiera dell te api!
Circolo Culturale Le Macinelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Fondazione Acqua dell’Elba presenta il programma di SEIF

Il festival dal 28 al 30 giugno è dedicato al mare e mette al centro le “Connessioni”

Quando all’isola d’Elba c’erano i fochi di San Giovanni

Il 23 giugno trekking urbano. L'iniziativa di Legambiente, Parco Nazionale e Proloco

Elba, fanalino di coda della sostenibilità nell’Arcipelago

I dati della ricerca di Legambiente sugli obiettivi di sostenibilità europei e italiani