Portoferraio

Le olimpiadi del riciclaggio, la giornata finale a S. Giovanni

Un'insolita sfida fra circa 200 bambini delle scuole primarie dell'isola d'Elba

La corsa nei sacchi alla caccia dei rifiuti, la ricerca delle carte della raccolta differenziata con il colore sbagliato, la scheda didattica e la verifica a sorpresa: sono solo alcuni dei giochi che stamani 12 classi delle scuole primarie dell’Isola dell’Elba hanno affrontato nel corso della manifestazione conclusiva del progetto di educazione ambientale delle “Olimpiadi del Riciclaggio”.
La manifestazione si è svolta in un’area appositamente allestita all’interno del campo da rubgy di San Giovanni, a Portoferraio.
Le Olimpiadi del Riciclaggio sono il progetto di educazione ambientale proposto da Esa al quale hanno aderito, nel corso dell’anno scolastico che va concludendosi, 46 classi per un totale di circa 700 bambini.
Sulla base dei lavori svolti dalle classi nel corso dell’anno, la giuria delle Olimpiadi del Riciclaggio ha inviato alla manifestazione conclusiva 12 classi: la pluriclasse I-V della Primaria Marciana, la III A e la III B della Primaria Capoliveri, la II A della Primaria Capoliveri, la II A della Primaria Marconi di Rio, la IV B della Primaria Cerboni di Porto Azzurro, la IV A della Primaria Cerboni di Porto Azzurro, la I A della Primaria Cerboni di Porto Azzurro, la III della Primaria Braschi di Marciana Marina, la IV della Primaria Braschi di Marciana Marina, la I A della Primaria San Rocco Portoferraio,a II A e la II B della Primaria San Rocco di Portoferraio, la III A della Primaria San Rocco di Portoferraio.
A seguito delle attività svolte e dei punteggi conquistati nel corso della mattinata, vincitrice dell’edizione 2024 delle Olimpiadi del Riciclaggio è stata la IV B della Primaria di Porto Azzurro alla quale è andato un premio in denaro del valore di 100 euro.
Per gli elaborati svolti nel corso dell’anno, a seguito degli interventi nelle classi curati dalle guide ambientali del Parco dell’Arcipelago Toscano, premi in denaro da 100 euro ciascuno sono stati assegnati alla III A di San Rocco Portoferraio e alla pluriclasse di Marciana.
Premiato anche un gruppo di classi delle scuole medie di Portoferraio: II A, II E, I C, I B della Pascoli.
A tutti i bambini sono stati consegnati dei gadget in ricordo della giornata.
Un ringraziamento alle scuole arriva dal presidente di Esa Francesco Gentili, e dalla consigliera Brunella Brighetti: “Vogliamo esprimere gratitudine alle scuole e agli insegnanti che anche quest’anno hanno partecipato numerosi, mostrando una grande disponibilità, e si sono impegnati con serietà e dedizione per diffondere fra i ragazzi messaggi volti a migliorare la gestione dei rifiuti e le raccolte differenziate. Una buona qualità dei materiali raccolti con le differenziate è infatti indispensabile per il riciclaggio dei materiali raccolti. Un ringraziamento anche ai numerosi e prestigiosi sponsor, che ci supportano e che rendono possibile questa iniziativa: oltre al Parco dell’Arcipelago Toscano, L’Acqua dell’Elba, Comieco, Confesercenti, Banca dell’Elba, Associazione Albergatori, Confcommercio, Acqua Napoleone, InfoElba”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

I ringraziamenti per il progetto “Un click nella storia riese”

di Istituto comprensivo Carducci Porto Azzurro

Ius Beat, un brano di musica elettronica sulla cittadinanza

di Istituto Comprensivo Sandro Pertini Portoferraio

Arte e cultura della cucina, studente elbano premiato

Il progetto promosso da Fondazione Livorno in collaborazione con la Scuola Tessieri