Continuità territoriale, incontro fra sindacati e Regione

Hanno partecipato Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e una delegazione di lavoratori Toremar

“Lunedì 21 maggio – si legge sul comunicato dei  sindacati –  abbiamo avuto una riunione a Firenze con l’assessore regionale ai trasporti Stefano Baccelli per discutere sugli aspetti occupazionali legati al nuovo bando di gara per la continuità territoriale dell’Arcipelago toscano. All’incontro hanno partecipato le segreterie provinciali e regionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e una delegazione di lavoratori Toremar.

La Regione ha confermato la propria intenzione di applicare la clausola sociale: un aspetto sicuramente importante a garanzia del mantenimento dell’occupazione (attualmente i lavoratori coinvolti sono circa 260 tra marittimi, amministrativi e personale a terra).

Una conferma positiva alla quale però abbiamo aggiunto come Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti un elemento ulteriore: abbiamo chiesto infatti con forza che ai lavoratori sia garantita anche la qualità dell’occupazione, così come garantita fino a oggi.

La Regione si è dichiarata disponibile, approfondendo tutti i vari elementi da noi sollevati.

All’assessore abbiamo inoltre chiesto di vigilare attentamente su impatto ambientale e condizioni del naviglio. Il bando non è ancora stato redatto e la Regione ha dato la propria disponibilità a continuare il dialogo con le organizzazioni sindacali.

L’incontro con l’assessore Baccelli è stato positivo. L’auspicio è che possa trattarsi di un altro passo importante per continuare a garantire occupazione di buona qualità e servizi all’altezza delle aspettative dei cittadini. L’attenzione di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti continuerà comunque a restare alta”.

Firmato:

Giuseppe Gucciardo (Filt-Cgil)

Paolo Taccini (Fit-Cisl)

Andrea Sirabella (Uiltrasporti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Toremar, la conferma: “le linee minori non ci interessano”

"Appetibile solo la linea A2 in regime di obbligo di servizio pubblico". Le conseguenze

Incidente in porto a Piombino, Moby Kiss contro scalandrone

Probabilmente perdita del controllo dovuta a un black out. Nessun danno alle persone

La lettera aperta dei marittimi TOREMAR agli elbani

"Solo con un'unica compagnia si potrà mantenere il servizio come abbiamo fatto noi"