,

Nocentini, caffè amaro in Albereto, “simbolo del degrado”

Il candidato a sindaco : "Luoghi pubblici abbandonati, lavori non ultimati, cinghiali"

Un caffè un po’ più amaro delle altre volte, quello che Tiziano Nocentini, candidato a sindaco alle prossime elezioni amministrative del 8/9 giugno ’24,  ha condiviso con le numerosissime persone convenute nel pomeriggio di sabato 11 maggio nella località di Albereto per l’iniziativa di ascolto “Un caffè con Tiziano” della lista “Portoferraio c’è”. Stavolta ad Albereto è veramente evidente il concetto di degrado urbano che purtroppo rappresenta una delle parole chiave di questa campagna elettorale, per i sentimenti espressi dalla cittadinanza di Portoferraio. Nonostante un sabato pomeriggio quasi estivo tanta gente ad ascoltare le idee e le proposte di Tiziano Nocentini e dei suoi candidati, gente venuta appositamente  in un luogo come quello dei giardini pubblici con accanto lo spazio per la sgambatura dei cani che appare veramente trascurato. Intorno, i segni evidenti di un importante lavoro pubblico iniziato in fretta a fine legislatura dalla amministrazione comunale uscente e non ultimato nei termini previsti, lasciando anzi la zona  in uno stato  non certo ideale per pedoni e automobilisti.

A questo, quasi inevitabile conseguenza delle condizioni di degrado ed incuria, si aggiunga il problema della presenza invasiva dei cinghiali lamentata dagli abitanti del posto, con danni alle proprietà e pericolo costante per chi transita nottetempo in bici o in scooter. E poi le lamentele per una viabilità cambiata contro le esigenze reali del traffico della zona ignorando una raccolta di 1300 firme di abitanti della zona, per una mancanza di ascolto delle necessità vere della gente, che si sente periferia dimenticata della città.

Per la prima volta provo un senso di amarezza dopo un incontro – ha commentato alla fine Tiziano Nocentini – ma non posso certo far mancare la speranza di un cambiamento reale alla gente che è venuta ad ascoltarci e ad incoraggiarci. Inutile fare promesse – ha concluso Nocentini – perché come è noto non so cosa potremo fare subito, visti i problemi di bilancio che affliggono il comune di Portoferraio. Una cosa però posso prometterla: noi ci siamo e ci saremo sempre, pronti ad ascoltare in qualsiasi momento le esigenze dei cittadini e a cercare insieme a loro le soluzioni possibili per i loro problemi”.

Una risposta a “Nocentini, caffè amaro in Albereto, “simbolo del degrado”

  1. dg Rispondi

    come Scampia

    12 Maggio 2024 alle 10:20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Sinistra Italiana, rosso-verde in campo per la lista Zini

di Francesco Ghini, Segretario di Sinistra Italiana Circolo Valdicornia-Elba