Il video e le interviste - le foto

“Mare pulito”, raccolta una tonnellata di rifiuti

La manifestazione ambientale è ripartita nei giorni scorsi. Le collaborazioni

E’ ripartito Mare Pulito, la manifestazione ambientale che prevede attività di pulizia, eventi e attività su tutta l’isola per sensibilizzare al rispetto per l’ambiente e proteggere l’ecosistema marino. La ripartenza ieri, 8 maggio, quando grazie agli interventi dell’edizione 2024 è stata raccolta una tonnellata di rifiuti dai fondali e dalle spiagge dell’Isola d’Elba che  verranno smaltiti grazie al contributo che Elbana Servizi Ambientali dà all’iniziativa, patrocinata dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e sostenuta da Fondazione Acqua dell’Elba. Ha visto inoltre il coinvolgimento di Capitaneria di Porto e di Portoferraio, Porto Azzurro, Marciana Marina, Marina di Campo, Capoliveri, oltre alla la partecipazione di Anpas ed Esa. Mare Pulito è nato nel 2010 per volontà e impegno dell’Associazione Culturale Sportiva CED, rappresentata da subacquei professionisti di 20 Centri Elbani Diving. È in nome dell’Educazione all’Oceano per tutti, nel contesto internazionale del Decennio del Mare, che ritorna l’iniziativa che in questa nuova edizione si è avvalsa anche della collaborazione attiva della fondazione ambientalista Marevivo. In campo anche un centinaio di Delfini Guardiani del progetto di educazione ambientale che Marevivo porta avanti sull’isola da diversi anni. Sono alunni e alunne della Scuola Primaria Casa del Duca di Portoferraio che, accompagnati dalle insegnanti e affiancati dai titolari dei centri d’immersione, sottolineano l’importanza della partecipazione attiva per la salvaguardia ambientale. Nella giornata di ieri sono state svolte varie attività di clean-up e immersioni per rimuovere i detriti e i rifiuti spiaggiati nei punti nevralgici di ogni costa.
Tutela del mare, valorizzazione della biodiversità e gestione dei rifiuti sono anche alcuni degli ambiti tematici del Manifesto Elba 2035, lanciato da Acqua dell’Elba e Fondazione Acqua dell’Elba per raccogliere le energie e le idee del territorio e creare un percorso partecipativo verso un’Isola Sostenibile. “La tutela e la valorizzazione della bellezza del mare è uno degli obiettivi della Fondazione Acqua dell’Elba” – ha dichiarato Fabio Murzi, Presidente della Fondazione – Per questo siamo felici di aver contribuito alla nuova edizione di Mare Pulito, importante manifestazione che mette insieme il settore privato, quello noprofit, i cittadini, le istituzioni e il mondo scientifico, in un mix virtuoso per raggiungere questo importante obiettivo”. Dei risultati dell’operazione si parlerà in occasione del Sea Essence International Festival organizzato da Fondazione Acqua dell’Elba e dedicato alla salvaguardia e valorizzazione del mare, in programma dal 28 al 30 giugno a Marciana Marina.
“Rilanciare ‘Mare Pulito’, evento nato e cresciuto con la nostra Associazione, è un rinnovo all’impegno dei professionisti subacquei e un invito alla partecipazione di più attori, per promuovere la collaborazione in favore del territorio” – ha detto Simone Innocenti, Presidente Ced – la tutela ambientale, del mare e dell’Isola, è mission da compiere insieme”. Orgoglioso Mare Vivo di essere tra i promotori. “Dobbiamo salvaguardare con tutte le nostre forze quest’isola – ha detto la presidente Rosalba Giugni – È importante ora più che mai rafforzare la sinergia tra tutti quegli attori che hanno a cuore gli stessi valori e la stessa sensibilità ambientale, in particolare verso l’elemento acqua, e trasmettere l’importanza di tutelarla, partendo in primis dalle nuove generazioni”.

Una risposta a ““Mare pulito”, raccolta una tonnellata di rifiuti

  1. Marisa Rispondi

    Iniziativa lodevole e necessaria …..ma lo sarebbe ancora di più se queste attenzioni fossero gli stessi abitanti dell’ Isola ad evitare di sporcare e scaricare in mare quello che a loro non serve più …..Pare che a molti piaccia buttare in mezzo ai cespugli e anche in mare , quello che non si usa più o si è rotto ….

    9 Maggio 2024 alle 21:41

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Fondazione Acqua dell’Elba presenta il programma di SEIF

Il festival dal 28 al 30 giugno è dedicato al mare e mette al centro le “Connessioni”

Quando all’isola d’Elba c’erano i fochi di San Giovanni

Il 23 giugno trekking urbano. L'iniziativa di Legambiente, Parco Nazionale e Proloco

Elba, fanalino di coda della sostenibilità nell’Arcipelago

I dati della ricerca di Legambiente sugli obiettivi di sostenibilità europei e italiani