, / le foto

Nocentini, un “caffè” al mercatino per parlare di sanità

Molte le tematiche affrontate, la lista "Portoferraio c'è" organizzerà incontro pubblico

Non basterà un “caffè con Tiziano” per esaurire la discussione sull’argomento della sanità elbana in vista delle prossime elezioni amministrative. E’ questo quanto emerso dall’incontro – il sesto della serie – che la lista civica “Portoferraio c’è” con il suo candidato a sindaco Tiziano Nocentini hanno tenuto con la cittadinanza nella mattinata di venerdì 3 maggio nei giardini di Piazza Dante, nella zona del mercato settimanale. Sul tavolo della discussione una sanità elbana rattoppata, fatta di ascensori che non funzionano e di edifici fatiscenti, dove non sempre c’è la necessaria sicurezza nè per gli abitanti dell’isola né per i loro ospiti turistici. Un po’ una contraddizione da risolvere, con molte cose che funzionano egregiamente a fronte a reparti ridimensionati o accorpati, con professionisti egregi (medici, infermieri, tecnici) che hanno scelto di vivere e lavorare all’Elba a fronte di medici che partono e arrivano grazie alla politica degli incentivi che però fa mancare la continuità assistenziale, il tutto sulle spalle di decine di pazienti che ogni giorno sono costretti fuori Elba per cure e terapie e che viaggiano in condizioni disagiate, senza certezze. Un sistema da cambiare per dare speranza e qualche certezza in più alla gente che vive sull’isola.

Molte le persone convenute, nonostante una giornata non proprio primaverile. Il candidato a Sindaco, prima dell’incontro,  ha fatto un giro nella zona del mercato, ricevendo fra l’altro dalle persone presenti numerose lamentele per il degrado sia della zona stessa che delle vie limitrofe.

Tornati nella  postazione di Piazza Dante, dopo l’introduzione di Tiziano Nocentini per raccontare ai convenuti i contenuti dell’iniziativa, è stato il dottor Bruno Graziano –  già responsabile della struttura ospedaliera di Portoferraio ed oggi candidato per la lista civica “Portoferraio c’è” –  ad entrare nel dettaglio, rispondendo alle cinque domande che Francesco Semeraro del Comitato Elba Salute ha rivolto ad ognuno dei candidati a sindaco di Portoferraio. A questo sono seguiti ulteriori interventi del pubblico, fra cui quelli dello stesso Francesco Semeraro e del dottor Marcello Camici. Alla luce di questo e delle ultime novità introdotte dall’Azienda Sanitaria, con concorsi banditi e iniziative annunciate senza soddisfare le reali esigenze dell’isola, Tiziano Nocentini e la lista civica  “Portoferraio c’è” hanno ritenuto di dover organizzare un ulteriore incontro pubblico per approfondire maggiormente tutte le tematiche e – ove possibile – indicare fin d’ora le soluzioni da proporre e adottare al più presto, nell’interesse non solo di Portoferraio ma di tutta l’isola d’Elba. La data e il luogo dell’incontro verranno annunciati quanto prima.

Il prossimo appuntamento – il settimo – di “Un Caffè con Tiziano” si terrà a Scaglieri lunedì 6 maggio alle 17,30, dedicato agli abitanti delle zone di Scaglieri, Forno, Biodola e località limitrofe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Il saluto del sindaco Nocentini a Don Antonio Mazzi

L'evento della Fondazione Exodus. Don Antonio ha battezzato la figlia di due educatori

Zini: “Il ripascimento l’abbiamo progettato e finanziato noi”

L'ex sindaco: "La ditta ha dovuto posticipare l'intervento per impegni già assunti"

Ripascimento delle spiagge di Scaglieri e della Biodola

Il sindaco: "Tempi dipesi da nostri predecessori, lo chiedono a gran voce gli operatori"