“Sapori & Tradizioni”, l’apertura della fiera agroalimentare

Gli stand, con 22 aziende elbane, apriranno il 29 e 30 aprile alle 15, e alle 13 il 1 maggio

Capoliveri, foto Infoelba

Agricoltori, artigiani del gusto, viticoltori, allevatori, apicoltori, esperti, chef e ristoranti hanno risposto con entusiasmo all’appello del Comune di Capoliveri, che ha lanciato la prima edizione della Fiera della Filiera agroalimentare elbana “Sapori & Tradizioni”. Nata da un’idea di Peppe Puccini e dell’Associazione Amici di Penna, Arte e Musica, di cui è presidente, La Fiera ha visto il coinvolgimento operativo e l’indispensabile collaborazione della Pro Loco di Capoliveri e del suo Presidente Paolo Martino, che vantano una lunga esperienza nell’organizzare gli eventi capoliveresi come la Festa dell’Uva. L’Accademia Italiana della Cucina Delegazione Elba, fornirà il supporto tecnico-scientifico con i propri soci per garantire la qualità dei contenuti della festa, delle proposte culinarie, delle conferenze a tema. Rossana Galletti, Alvaro Claudi, Agostino Stefani ed altri Accademici saranno presenti sia al convegno del 30 aprile al Teatro Flamingo sul tema “Cultura contadina fra saperi e sapori” che fra coloro che giudicheranno le proposte dei ristoratori di Capoliveri e degli chef durante gli appuntamenti dedicati al cibo.

Hanno aderito dall’inizio e collaborato all’organizzazione alcune associazioni di categoria e la Fondazione Isola d’Elba, nell’ambito del progetto “Cittadini Custodi della cultura contadina elbana”, approvato con D.D.R.13511/23 con il contributo di Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Regione Toscana, di cui è capofila. Coldiretti Livorno, Confesercenti del Tirreno, Confcommercio, Assocom Elba aderente a Confindustria Livorno, sono fra i partner dell’evento. Sponsor: Nocentini Group, Igiene Services, Centro Uffici Elba e FAP Forniture Alberghiere.

Nel Villaggio del Gusto, in Piazza Matteotti e Piazza Garibaldi, ventidue aziende elbane proporranno degustazioni dei loro prodotti. I viticoltori presenti saranno: Arrighi, Allori, La Faccenda, Villa Mori, Sapereta, Le Sughere, Le Ripalte, Battani. Due gli Olivicoltori: Paolo Talucci e Podere Arduini. Birra dell’Elba, Liquori Conte Peria e Liquori dell’Elba sempre per il settore bevande. Armando in Porto Azzurro per le Confetture, la Cremeria Gori per i gelati artigianali, Az. Agricola Castiglione per il miele. Panificio il Cantuccio e Produzioni Artigianali Assapora proporranno lieviti e dolci tradizionali. I Giardini di Poseidone e Biagio Giordano dello Schiopparello presenteranno i prodotti agricoli dell’orto e del frutteto. Non manca il settore caseario con l’az. Agricola Regali Rurali. Gli stand apriranno il 29 e 30 aprile alle ore 15, e alle ore 13 il primo maggio.

Durante la tre giorni i ristoratori aderenti proporranno nei loro locali alcuni piatti della cucina elbana a prezzi speciali: Al Calamita, La Lampara, il Vicoletto, I’ Pollaio dei sapori toscani, Summertime, Macelleria Libero Bistrot, Da Tanio, KoKedama, Galileo 10, Da Franco, Freccia Azzurra, La Cantinetta, Binomio Natural Bistrot.

Sull’onda della proposta gastronomica e della maratona fra i ristoratori capoliveresi durante tutta la manifestazione,  il primo maggio si esibiranno in piazza Matteotti tre chef per un showcooking con degustazione: Andrea Negri proporrà le Seppie con le bietole, Mamba i Tagliolini alle seppie e carciofi e Davide D’Antonio la palamita con piselli fave, menta e borragine.

Non mancheranno momenti collaterali ma non meno importanti dedicati all’arte ed alla musica. L’APAM, presso il proprio stand. organizzerà letture poetiche e incontri con artisti e musicisti, mentre ogni sera, a partire dalle ore 21 la Piazza si animerà con i Fuoribordo, la Compagnia degli Scapestrati, e la rassegna musicale dedicata al DJ Riccardo Cioni.

L’evento e il programma saranno presentati dal Sindaco Montagna e dall’Assessore Luperini, il 29 aprile alle ore 18 in Piazza Matteotti durante una tavola rotonda condotta dalla giornalista Patrizia Lupi alla quale sono invitati a parlare gli organizzatori, i produttori, i ristoratori e gli ospiti della Fiera.

L’augurio del sindaco Montagna è che questa Fiera delle eccellenze elbane possa diventare la Festa di tutta l’Elba, perché ogni territorio ha delle caratteristiche che lo rendono unico, anche nella preparazione delle ricette tradizionali. Il format verrà proposto, come suggerito da Montagna, dal coordinamento delle Pro Loco elbane, alla GAT, a Toscana Promozione Turistica, a Vetrina Toscana ed alle amministrazioni locali per farlo diventare un appuntamento itinerante nei diversi comuni dell’Isola.

 

Per Informazioni

Peppe Puccini, Presidente APAM, 389 5662564

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Controlla i dipendenti con le telecamere, denunciata

Operazione elbana dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Livorno

Auto sfonda un parapetto e cade sul tetto di una casa

Protagonista un ragazzo elbano di 18 anni che fortunatamente è rimasto illeso

Il cordoglio per il lutto familiare della maestra Mantovani

di Istituto Comprensivo “G. Carducci” di Porto Azzurro