Il videoservizio

Contro la violenza sulle donne, per non restare in silenzio

Un contributo di Elbapress per il 25 novembre. Basta: mai più un’altra Giulia

Se domani non torno, voglio essere l’ultima. La carica delle 101, 102, 103, 104, 105… è una conta che procede come scandita da un pendolo, sembra inesorabile e inevitabile come lo scorrere delle ore. È una strage che si consuma ogni giorno nelle case, nelle strade, sui posti di lavoro, nelle scuole, nei parchi, nelle auto in fila al semaforo, ovunque, in Italia e in ogni parte del mondo, eppure questa conta disgraziata si aggiorna in silenzio.

Lo sapevamo tutte, lo sappiamo tutte.

Ma “c’è ancora domani”, per urlare che basta, non vogliamo più piangere un’altra Giulia.

Sabato 25 novembre è la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne. E le donne e gli uomini di Elbapress vogliono aggiungere la propria voce al coro esausto e indignato che si alza oggi più che mai dalle piazze, reali e virtuali. Lo facciamo con i contributi di Senio Bonini, vicedirettore del Tg1, Veronica Avellino, content creator e Chiara Murzi di Acqua dell’Elba.

Guarda il videoservizio:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

“Dialogo sulla Palestina”, un nuovo incontro dell’ANPI Elba

Sabato 17, alla Gran Guardia, una riflessione insieme alla Dott.ssa Sofia Bacchini

“Bilancio, gravissima situazione finanziaria. E’ predissesto”

L'analisi di Paolo Di Tursi, Luigi Lanera e Simone Meloni: "Incredibile, Zini si ricandida"

Il consiglio approva la procedura di riequilibrio finanziario

Minoranza:" Si tratta di un predissesto". Maggioranza. "Manovra seria e necessaria"