/ IL NOSTRO VIDEOSERVIZIO

La scomparsa di Flavia Gattoli Pavia, artista elbana

Il ricordo delle scuole e degli amici sul web, una nostra videointervista del 2022

Arriva dal web, dai social media, la notizia della scomparsa di Flavia Gattoli, elbana, riese di origine, sposata a Portoferraio. Qualche frase  degli amici, ma soprattutto il cordoglio delle scuole, l’istituto Comprensivo Pertini di Portoferraio e l’istituto Comprensivo Carducci di Porto Azzurro, rivolto alla maestra Anna Fossi Pavia di cui era cognata. Ecco le espressioni di cordoglio che abbiamo raccolto.

L’Istituto Comprensivo “Pertini” di Portoferraio, con la Dirigente Pieruccini, i Docenti ed il personale ATA, partecipa con grande dispiacere al dolore della Maestra Anna Fossi Pavia per la prematura scomparsa della cognata Flavia Gattoli Pavia.

Ad Alessandro e Adele, ex alunni del Comprensivo, al marito Roberto ed alla famiglia le nostre più sentite condoglianze.

L’Istituto Comprensivo G. Carducci di Porto Azzurro, a nome della Dirigenza Scolastica e del personale docente e non docente, esprime le più sentite condoglianze alla Maestra Anna Fossi Pavia.

Nel riserbo di un momento così triste, ElbaPress vuole dare un suo contributo al ricordo di una persona così piena di vita e di voglia di esprimersi: una vera artista, che abbiamo intervistato nel febbraio 2022. Vi riproponiamo quel servizio  – compresa una bellissima intervista video – affinchè quelli che la conoscono possano ricordarla al meglio, e ci uniamo al lutto della famiglia.

 

Flavia Gattoli porta il mare dell’Elba in Francia, a Versailles

L’artista elbana invitata ad una mostra d’arte contemporanea con “l’isola che non c’è”

Prima disegno e poi dipingo. Raramente vado a mano libera perchè seguo un’idea. La mia idea di arte è diventata , perché non è partita così, l’immergersi. La mia idea di art è quella di riuscire ad avere nello spettatore la voglia di immergersi dentro il quadro Quello che a me piace particolarmente dell’Elba è che è meravigliosa sopra ma è ancora più meravigliosa sotto, nel senso .. …la magia che crea il silenzio e la mancanza di gravità sott’acqua è una cosa unica . E all’Elba abbiamo la fortuna di avere dei posti anche a portata di mano dove si può fare snorkeling e vedere un sacco di belle cerature.In queste parole è racchiusa l’essenza artistica  di Flavia Gattoli.   “Io sono di origine di Rio Marina. Ho Rio Marina nel cuore e sangue al 100% riese, sono nata a Genova, comunque città di mare – si racconta Flavia nell’intervista realizzata da Antonella Danesi –  sono poi ritornata qui all’Elba perché mi sono sposata con una persona che vive all’Elba. L’arte sin da bambina è stata la mia passione. Non ho fatto studi accademici, però ho seguito diversi corsi con artisti liguri, toscani, elbani, in primis il professor Battini che è stato un faro per me. Poi Viceconte, Sammarco, Fontanelli, non vorrei dimenticare qualcuno. Da ognuno ho appreso qualcosa. E piano piano l’ho trapiantato  nella mente e nella mia anima.  Nell’arte  – continua Flavia Gattoli – è tutto soggettivo e ci sono dei momenti che non si capisce più se è tutto bello o tutto brutto. Importante è fare quello che si ha nel cuore avere i pazienza anche quando sembra che la tua arte non interessi a nessuno. Io  – dice ancora l’artista – sento di farlo e tra l’altro per me,  non è né distensivo né un piacere. Quando  dipingo faccio una  lotta con me stessa, cerco di far venire fuori quello che ho dentro, non sempre è facile” . L’artista elbana ha portato in giro per il mondo con le sue opere, il mare e i colori  dell’Isola d’Elba.  Ho partecipato all’Arte Fiera di Padova quest’anno con un video intitolato “Elba Mon Amour” perché ho un progetto:  riempire questa cornice (situata all’interno del  suo laboratorio)  con piccoli quadri, quadrati, della misura di  20 per 20 cm  che rappresentano, ognuno, una caratteristica dell’Elba. C’è il traghetto, le Ghiaie, il minerale e i gabbiani che si posano in acqua. Ne farò altri perché alla fine devono essere 28 soggetti. Poi a Versailles – dice con ancora un pizzico d’emozione Flavia Gattoli – con la stessa gallerista di Arte Fiera Padova che mi ha proposto di partecipare a questa mostra di arte contemporanea a Versailles, alle porte di Parigi Una location dedicata a tantissimi  eventi. Uno fra questi, in un week end dell’arte contemporanea dove  ho partecipato insieme a galleristi e artisti di tutto il mondo . E’ stata una bella esperienza. Ho esposto  l’Isola che non c’è che è Cerboli, perché la mattina molto spesso il traghetto quando passa in mezzo al canale,  si vede l’isolotto tra i riflessi del vetro, il sole, il mare.  Questa isola io la vedo e non la vedo e mi ha colpito questa immagine. Un’altra opera si chiama  “il naufragio”, un ramo secco, chissà da quanto girava in mare, che è approdato alle Ghiaie e  una sera passando l’ho visto sulla spiaggia: sono rimasta folgorata . Per il futuro – conclude l’artista elbana continuo a lavorare a “Elba Mon Amour” .  Faccio parte del circolo degli artisti dell’Isola d’Elba ed è una cosa bella quando riusciamo ad incontrarci e parlare di arte, dipingere, nonostante tutto, anche se in questi anni il Covid ci ha messo a dura prova, ma il gruppo è andato avanti ed è una cosa molto bella , abbiamo fatto anche mostre collettive e personali.

 

 

Una risposta a “La scomparsa di Flavia Gattoli Pavia, artista elbana

  1. Laura Gattoli Rispondi

    Flavia è stata un raggio di sole nelle vite di tutti coloro che l’hanno incontrata.

    8 Novembre 2023 alle 23:36

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

La scomparsa di Paolo Croci, Capoliveri in lutto

E' stato musicista e direttore della banda del paese. I funerali mercoledì 28 alle 10,30

Il ricordo di Francesco Principato, per tutti “Franchino”

di Amministrazione Comunale di Marciana Marina

Le condoglianze alla prof. Trigona per la perdita della madre

di Istituto Comprensivo "Pertini" di Portoferraio