Il Video e l'intervista

Marco Contini:” Dopo 33 anni un’altra catastrofe sfiorata”

Comandante dei Carabinieri dell'epoca ricorda una giornata terribile per l'Isola d'Elba

Raccontiamo di una giornata di 33 anni fa quando l’Elba fu colpita da numerosi incendi, in diverse parti dell’isola. Fatti che sono rimasti nella storia cosi come le operazioni di tutte le forze impegnate per fronteggiare un’emergenza enorme. Lo raccontiamo con un breve riassunto ma soprattutto con le parole di Marco Contini Capitano dei Carabinieri dell’Elba dal 1988 al 1993 che coordino’ un’imponente task force.

Gli incendi partirono il 23 agosto 1990.  Oggi,  proprio a 33 anni esatti da quei giorni raccontiamo di un altro incendio e di una catastrofe sfiorata. Marco Contini allora Capitano dei Carabinieri della compagna di Portoferraio, prese in mano la situazione e coordinando una task force imponente a capo degli uomini dell’Arma che  salvarono vite umane, evacuano 2500 persone da case, residence e campeggi. Le indagini fecero scoprire il piromane, che venne arrestato la stessa notte, dopo averlo fermato con la sua auto e trovando inequivocabilmente le prove. Per portarlo in caserma i carabinieri di Porto Azzurro hanno dovuto vincere la resistenza di una folla sconvolta di turisti scampati al fuoco. Volevano linciarlo. A combattere contro le fiamme divampate in più punti, lontani anche trenta chilometri l’ uno dall’ altro, sono stati  impegnati 800 uomini coordinati dalla centrale operativa dei Carabinieri di Via Manganaro dove era stata allestita la centrale di Coordinamento e comando. Per portarli all’ Elba, la capitaneria di porto di Piombino aveva  requisito un traghetto della Toremar. Le prime fiamme divamparono  a Lido di Capoliveri. Poco più tardi,  un secondo incendio a Rio nell’ Elba (nell’ 86 fu evacuato per colpa di un altro colossale rogo). Il fuoco intanto era scollinato  in una zona dove era difficile controllarlo;  tre elicotteri e alle prime luci dell’alba  due aerei Canadair; ma nella notte la situazione era diventata difficile, anche perché nel frattempo era scoppiato un altro incendio in  un altro versante, vicino a San Piero e Sant’ Ilario, a poca distanza dal luogo in cui cinque anni prima  in un gigantesco incendio persero la vita cinque ragazzi milanesi in vacanza dopo la maturità. Poi le fiamme hanno attaccato la dorsale che costeggia la provinciale Porto Azzurro Portoferraio, una delle principali vie di collegamento dell’ isola, e Il camping Europa e l’ albergo Antares per precauzione sono stati evacuati. L’Elba era divisa in due dalle fiamme si rischiava il panico. All’ alba l’ incendio più grande era sotto controllo. Fu una operazione lodata da Spadolini che al tempo era Presidente del Senato, si trovava a Catiglioncello in vacanza e il giorno prima aveva fatto visita a Portoferraio. A complimentarsi per l’esito dell’operazione anche l’Ammiraglio capo di Stato Maggiore della Difesa di allora, Porta e di Federici Generale di Corpo d’ Armata e capo di Stato Maggiore dell’ Esercito che vennero il giorno dopo a Portoferraio per complimentarsi.

Nel video proponiamo l’intervista realizzata a Rio Marina con Marco Contini

Una foto che ricorda la visita del Presidente del Senato Spadolini all’Elba accolto dal Capitano Marco Contini

Una risposta a “Marco Contini:” Dopo 33 anni un’altra catastrofe sfiorata”

  1. Elmo Morini Rispondi

    Complimenti vivissimi al Capitano Marco Contini, che ho il piacere di conoscere ed ovviamente a tutti coloro che parteciparono alla messa in sicurezza.
    Condanne illimitate ai responsabili!

    22 Agosto 2023 alle 15:40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Gli amici del Gigante Buono, il ricordo di Vincenzo Vozza

E' nato un comitato per organizzare l'evento-memorial del 28 aprile a San Giovanni

La città di Firenze intitolerà una strada a Francesco Bosi

Scomparso a 76 anni nel 2021, era stato sindaco di Rio Marina e parlamentare