ZTL Centro Storico, scattano da oggi le nuove regole

Previsti ben sei tipi di contrassegni, ecco tutte le novità e le motivazioni

L’Amministrazione Comunale informa la cittadinanza che è in fase di riattivazione il sistema di controllo della “Ztl centro storico” con una nuova regolamentazione degli accessi e della sosta prevista da un apposito disciplinare approvato dalla giunta municipale con delibera n.144 del 31/07/2023. I principi fondamentali sono: favorire la sosta dei residenti e di coloro i quali vivono la città che potranno parcheggiare in tutti gli spazi disponibili della ZTL, migliorare la vivibilità ed il decoro della Città Storica, agevolare la viabilità pedonale e gli accessi ai siti culturali e museali, incentivare tutte le forme di mobilità sostenibile compatibili con il Centro Storico, ed il TPL.

LOCALIZZAZIONE DELLA ZTL

La Ztl interessa tutta l’area della Città Storica a partire da Calata Mazzini. Sono comprese via Marconi, Via Ninci e Via Pietro Senno.

VARCHI ELETTRONICI

Gli accessi saranno controllati anche con apparecchiature elettroniche di video-controllo. I varchi video sorvegliati sono tre: Varco n° 1 Porta a Terra; Varco n° 2 Molo Gallo (attivo solo nel periodo estivo e disciplinato da apposita ordinanza) ; Varco n° 3 Piazza delle Repubblica (angolo ex Palazzo delle Poste). Le targhe delle auto autorizzate al transito saranno registrate nella banca dati gestita dalla Polizia Municipale.

SOGGETTI AUTORIZZATI ALL’ACCESSO CON CONTRASSEGNO

Il transito e la sosta nella zona a traffico limitato sono consentiti a vario titolo a: residenti anagrafici; locatari e comodatari di appartamenti con contratto registrato; proprietari di appartamenti di civile abitazione e proprietari e affittuari di fondi ad uso diverso da abitazione non residenti; artigiani ed imprese che effettuano interventi professionali di pronto intervento; proprietari e affittuari di garage o che hanno disponibilità di posti di sosta per veicoli all’interno di aree private o concesse; medici con ambulatorio nella Ztl; residenti nella ZTL bisognosi di assistenza;  medici in visita privi di ambulatorio nella ZTL, cooperative sociali, associazioni di volontariato e promozione sociale; cittadini in attesa di iscrizione nei registri anagrafici che hanno presentato istanza per acquisire la residenza all’interno della Ztl.

CONTRASSEGNI

I contrassegni sono di colore:

GIALLO (transito e sosta a tempo indeterminato)

VERDE (transito e sosta temporanea di due ore);

AZZURRO (transito e sosta temporanea di un’ora)

ROSSO (residenti via della Fonderia e via dei Giuggioli)

BIANCO-NERO (coloro che devono prestare assistenza alle persone);

BIANCO (medici con ambulatorio nella Ztl).

CATEGORIE SENZA SPECIFICO CONTRASSEGNO

Il transito senza contrassegno è consentito a: veicoli che trasportano o siano condotti da persone con limitate o impedite capacità motorie; veicoli del trasporto pubblico locale, taxi ed auto adibite al noleggio con conducente limitatamente ai casi di accompagnamento o prelievo di persone nella Ztl;  mezzi di soccorso;  veicoli in servizio di Polizia, Carabinieri, FF.AA., Polizia Municipale, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto, Vigilanza notturna, Autorità Giudiziaria, con insegna stampata esternamente al veicolo o con apposito segnale distintivo esposto; veicoli di Comune di Portoferraio, Esa s.p.a, Asa, Enel, Poste Italiane, Gestori nazionali della telefonia, ASL, veicoli blindati portavalori per motivi di servizio, Cosimo de’ Medici S.r.l., IdEA; veicoli di ministri del culto; corrieri, auto funebri per trasporto feretri.

RICHIESTE SUCCESSIVE AL TRANSITO DAI VARCHI ELETTRONICI

Tutti coloro che transitano per motivi di necessità od urgenza attraverso i varchi elettronici della ZTL, sprovvisti di permessi o di autorizzazioni preventive, possono presentare una richiesta di autorizzazione in sanatoria inviando comunicazione scritta al Comando Polizia Municipale o via mail all’indirizzo protocollo@comune.portoferraio.li.it o via pec all’indirizzo comune.portoferraio@postacert.toscana.it, entro 5 giorni dal passaggio con riportati gli estremi e le motivazioni specifiche dell’accesso. Per i clienti delle strutture ricettive che insistono nella ZTL, è consentito il solo transito e la sosta per carico e scarico dei bagagli. Per evitare l’avvio dell’iter sanzionatorio le strutture ricettive dovranno comunicare entro 5 giorni dal passaggio, gli estremi dei veicoli transitati. Le richieste saranno esaminate dal Comando per gli adempimenti autorizzatori: i casi per i quali non venga riscontrata l’urgenza o la necessità specifica del transito, verranno gestiti per la prosecuzione dell’iter sanzionatorio.

MOTOVEICOLI

Il transito e la sosta di motocicli e ciclomotori sono limitati ai soli residenti della Ztl e soggetti alle stesse norme autorizzative per le auto.

MODALITA’ DI RILASCIO DEI CONTRASSEGNI

Per ottenere il rilascio dei permessi di transito e sosta, i soggetti in possesso dei requisiti devono inoltrare istanza all’Ufficio di Polizia Municipale tramite l’Ufficio Protocollo del Comune recandovisi personalmente oppure inviando un’email all’indirizzo protocollo@comune.portoferraio.li.it o una Pec all’indirizzo comune.portoferraio@postacert.toscana.it. E’ obbligatorio l’utilizzo degli appositi moduli disponibili sul sito internet del Comune nell’apposita sezione Ztl. Per ottenere il contrassegno i richiedenti devono provvedere al pagamento dei diritti di segreteria individuati nella somma di 20 euro da versare alla tesoreria comunale presso la Banca di Credito Cooperativo di Castagneto Carducci situata in Calata Italia n. 26/27 a Portoferraio tramite pagamento diretto o tramite bonifico bancario IBAN IT48L0359901800000000158489.

Per ottenere il contrassegno i richiedenti devono presentare:

– modulo di richiesta prestampato per ogni categoria di utenti,

– copia del documento di riconoscimento,

– carta di circolazione del mezzo per il quale si richiede il permesso di transito,

– autocertificazione dello Stato di Famiglia per i residenti nella Ztl

– copia del contratto di locazione o affitto di immobile e/o detenzione ad altro titolo per i cittadini non proprietari di immobili che hanno diritto al rilascio di permessi di transito nella ZTL;

– tutta la documentazione che possa essere utile per il rilascio delle autorizzazioni al transito ed alla sosta.

Per coloro che intendono chiedere il rilascio del permesso per assistenza domiciliare è necessaria la presentazione di:

– copia della carta di circolazione per un numero massimo di 2 veicoli per il trasporto e l’assistenza del titolare del contrassegno,

– certificato del medico curante attestante la necessità di assistenza domiciliare.

VALIDITA’ E RINNOVO CONTRASSEGNI

I permessi avranno durata massima triennale, con obbligo per gli utenti di richiedere la convalida annuale dal 1 al 31 gennaio di ogni anno. Per anno di validità è inteso l’anno solare di riferimento (dal 1 gennaio al 31 dicembre). Per le richieste di rinnovo del permesso alla scadenza triennale, dovrà essere ripresentata la documentazione prevista per il primo rilascio.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il disciplinare pubblicato sul sito internet del Comune nell’apposita sezione Ztl dove è disponibile anche tutta la necessaria modulistica..

Una risposta a “ZTL Centro Storico, scattano da oggi le nuove regole

  1. Maristella Giulianetti Rispondi

    Non essendo definito l’orario di inizio delle ZTL, presumo che detta zona sia attiva per le 24 ore consecutive.

    5 Agosto 2023 alle 11:33

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Nocentini, continua la campagna d’ascolto con whatsapp

Al numero dedicato continuano ad arrivare messaggi e richieste dalla cittadinanza

“Portoferraio c’è”, un evento dedicato a scuola e inclusione

Alle 18,30 di giovedì 30 maggio. Un numero whatsapp dedicato ai problemi della scuola