Domenica 14 maggio Operazione spiagge pulite a Mola

Legambiente e Parco organizzano una giornata di volontariato. Il programma

Il mare porta incessantemente i rifiuti sulla spiaggia della Zona umida di Mola, al confine tra i comuni di Porto Azzurro e Capoliveri e ancora una volta Legambiente, in collaborazione col Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano chiama i volontari che difendono mare e coste a partecipare a Operazione Spiagge e Fondali puliti, ma anche a   differenziare i rifiuti e catalogarli per contribuire alla ricerca sul Beach Litter che il Cigno Verde ha in corso in tutta Italia .

L’invito è per domenica 14 maggio alle ore 15,00 con ritrovo all’Aula VerdeBlu di Mola (lato CapoliverI)..

Dall’indagine Beach Litter 2023i cui risultati sono stati presentati pochi guiornu fa da legambiengte emerge che sono ancora tanti, troppi, i rifiuti sulle nostre spiagge. I volontari e gli esperti di Legambiente hanno monitorato 38 spiagge  in 15 regioni, censendo una media di 961 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia, dei quali il 72,5% è composto da plastica. Dati preoccupanti. La plastica, ormai lo sappiamo bene,  non si dissolve mai e l’impatto sull’ecosistema marino è devastante. E anche sulla nostra salute, le microplastiche hanno pervaso la catena alimentare.

Per questo è importante prenderci cura delle nostre spiagge  e del nostro mare, a partire dai nostri stili di vita: da una corretta raccolta differenziata alle battaglie per chiedere leggi sempre più puntuali nella gestione dei rifiuti. Ma anche impegnandoci attivamente: il mare ha bisogno di noi,  ripulire le spiagge e i fondali dai rifiuti è un atto di protesta e di cura per il bene comune.

Il 14 maggio a Mola diamo filo da torcere a chi si ostina a sabotare la bellezza delle nostri litorali abbandonando i rifiuti! La pulizia della spiaggia di Mola si concluderà con una merenda offerta a tutti i volontari.

Per partecipare contattare Info Park 0565 908231 o legambientearcipelago@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Acqua dell’Elba supporta Legambiente nel progetto Tartalove

L’iniziativa dedicata alla protezione delle tartarughe marine con la sensibilizzazione

Una tartaruga Caretta caretta nidifica a Pianosa

E’ la prima eccezionale nidificazione del 2024 nell’Arcipelago Toscano

Un nuovo impianto per il trattamento dei reflui urbani

Un investimento di 1,5 milioni di euro per potenziare e adeguare l'attuale impianto