Porto Azzurro presenta il libro “Il Prisma” di Laura Volpini

L'appuntamento con l'autrice è nell'atrio del comune martedì 9 agosto alle 21.30

Martedì 9 agosto alle 21.30 nell’atrio del comune Porto Azzurro Laura Volpini presenta il suo libro “Il Prisma- storie di omicidio e dintorni” che vede la prefazione di Liciano Garofano e la post fazione di Adriana Pannitteri. L’evento fa parte della rassegna “Incontri con l’autore” organizzata dal comune di Porto Azzurro e vede la partecipazione del giornalista de Il Tirreno, Giuseppe Boi. Laura Volpini, livornese ma che ha vissuto all’isola d’Elba negli anni della gioventù è psicologa, criminologa e docente di psicologia sociale forense Unitelma – Sapienza. Il Prisma è un saggio divulgativo sulla psicologia criminale in cui la professoressa Volpini introduce aspetti della sua esperienza professionale parlando anche di note storie della cronaca italiana. Un libro che, come si legge nella quarta di copertina “risponde alla curiosità di chi è appassionato di noir e di coloro che vogliono trovare una ragione a fatti decisamente tragici e apparentemente incomprensibili. Il volume è un viaggio all’interno di una scienza in continua evoluzione, come la psicologia giuridica criminale. L’Autrice ha voluto illustrare in modo fruibile per tutti, come si può spiegare un omicidio o un infanticidio e ha descritto in modo semplice le tecniche e le metodologie del suo lavoro, attraverso il racconto di casi noti alla cronaca, di cui si è occupata nell’arco della sua lunga ed illustre esperienza professionale; come il caso di Cogne, il delitto di Via Poma, l’omicidio della povera Serena Mollicone. Nel testo si naviga anche attraverso il mondo misterioso del carcere e della vita che conducono i suoi “ospiti” e gli operatori. È un ritratto fatto da chi, da oltre vent’anni, lavora anche in questa istituzione totale. L’Autrice narra inoltre, di fatti recenti che hanno colpito l’opinione pubblica, come il caso della “Bassa Modenese” e quello più recente di “Bibbiano”, per i quali sono state stravolte le vite di decine di famiglie e di bambini, alcuni dei quali, non sono più ritornati a vivere presso le loro famiglie. Nel testo si affronta anche il complesso tema delle persone scomparse, attraverso l’analisi di casi come quello di Viviana Parisi ed Ettore Majorana. Il libro è rivolto agli addetti ai lavori, ai giovani che intendono avvicinarsi al mondo della criminologia e al pubblico interessato alla cronaca giudiziaria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Alessandro Pugi presenta il suo libro in Toscana

Tour promozionale a Siena e Grosseto. Ottime recensioni e successo di lettori

Nicola Nurra ha presentato Plasticene a Parole in Chiostro

Il biologo ha illustrato le criticità che minacciano l'ambiente ma anche le prospettive

Il libro di Paola Cereda chiude la rassegna Autori in Vantina

"La figlia del ferro" è stato l'ultimo, partecipato, appuntamento dell' edizione 2022