Draghi: “Rigassificatore, questione di sicurezza nazionale”

Il Presidente del Consiglio: "Ultimare i lavori a Piombino entro la prossima primavera"

“Dobbiamo accelerare l’istallazione dei rigassificatori, a Piombino e a Ravenna”. Così il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha ribadito la volontà del Governo di accelerare sulla realizzazione di un rigassificatore a Piombino, durante il discorso rivolto al Senato dopo le dimissioni presentate la scorsa settimana al Presidente Mattarella.
“Non è possibile  – ha detto fra l’altro Mario Draghi – affermare di volere la sicurezza energetica degli italiani e poi, allo stesso tempo, protestare contro queste infrastrutture. Si tratta di impianti sicuri, essenziali per il nostro fabbisogno energetico, per la tenuta del nostro tessuto produttivo. In particolare, dobbiamo ultimare l’istallazione del rigassificatore di Piombino entro la prossima primavera. È una questione di sicurezza nazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

Polemica rigassificatore, Portoferraio risponde a Montauti

"Il Sindaco di Campo non ha partecipato alle riunioni ma ha visto il documento"

Rigassificatore, precisazione polemica del sindaco di Campo

Montauti: "L'Osservatorio Turistico di Destinazione non può parlare a nome dei sindaci"

Sanità, “che fine hanno fatto cronoprogramma e promesse?”

Il consigliere regionale Marco Landi (Lega) a proposito della denuncia del sindacato