/ LE FOTO E L'INTERVISTA

Simone Velasco, un atleta elbano correrà il Tour de France

La Grande Boucle partirà venerdì dalla Danimarca. "Un sogno, andrò a caccia di tappe"

“Un sogno che si avvera, partecipare alla corsa a tappe più famosa del mondo”. Da oggi è ufficiale: ci sarà anche l’elbano Simone Velasco fra le fila della Astana Qazaqstan Team alla partenza del Tour de France edizione 2022. Per corridore elbano era l’obiettivo più importante della stagione, essere parte della sua squadra in una grande corsa a tappe.

“Per me andare al Tour è un grande motivo d’orgoglio – ci ha detto Simone, già in viaggio per raggiungere la squadra – perché significa che il tuo team crede in te, e al Tour porta sempre il meglio dell’organico che ha. Le mie aspettative? Intanto partiamo con il compito di proteggere il leader (Alexey Lutsenko, settimo lo scorso anno nella Grand Boucle, ndr) e poi vedremo cosa succede. Io potenzialmente sono un cacciatore di tappe e se si presenterà l’occasione ci proverò, ma se ci sarà la condizione potrei dire la mia anche in salita.”

“Gli italiani al Tour hanno sempre fatto bene – continua Simone – in squadra con me c’è Simone Battistella che sta andando davvero forte, ma non mancano gli atleti che potranno cercare di lasciare il segno. Partiamo con la consapevolezza di gareggiare nella corsa più importante del mondo: intanto lavorerò per i miei leader, poi si vedrà”.

Per la cronaca, saranno 22 le squadre e 176 i partecipanti al Tour de France 2022. In programma quest’anno dall’1 al 24 luglio, la Grande Boucle accoglierà ancora una volta la maggior parte dei migliori corridori di ogni specialità, dai velocisti agli scalatori, passando per i cronoman e i cacciatori di tappe. Un parterre come sempre di altissimo livello quello atteso quest’anno al via in Danimarca, dove la corsa avrà il suo Grand Départ da Budapest prima del trasferimento in Francia.

Gli italiani in gara saranno 15.

Ben quattro solo nella sua Astana, priva di Nibali che si è fermato dopo il Giro: insieme a Simone Velasco ci sono Fabio Felline, Gianni Moscon e Samuele Battistella;

Nella Bahrein – Victorious c’è Damiano Caruso, che punta a un posto nella top ten;

Nella EF Educational – Easuypost di Rigoberto Uran c’è Alberto Bettiol;

Nella Ineos Grenadier di Pidcock e Yates c’è Filippo Ganna, campione mondiale crono in carica;

Nella Intermarchè – Wanty – Gobert c’è Andrea Pasqualon;

Nella Quickstep  Alpha Vinyl di Alaphilippe ci sono  Andrea Bagioli e Mattia Cattaneo;

Nel Team DSM di Bardet c’è Alberto Dainese;

Nella Trek Segafredo c’è Giulio Ciccone;

Nella Uae Team Emirates del favoritissimo Pogacar c’è Matteo Trentin;

Nella Alpecin – Fenix c’è Kristian Sbaragli;

Nella B&B Hotels – KTM c’è Luca Mozzato.

Per chi volesse seguirlo in tv, il Tour de France sarà trasmesso ogni giorno dal 1 luglio da Rai2 e da Eurosport.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati

“Zini e Garfagnoli non dettano le linee politiche dei sindaci”

Davide Montauti attacca e accende la querelle su OTD. "Comunicato non concordato"