/ le foto

La GTE diventa un “cammino”, il comune di Rio capofila

La proposta riguarda la richiesta alla Regione Toscana per il riconoscimento ufficiale

Le foto sono di Michele Cervellino

La Grande Traversata Elbana non è più soltanto una sfida riservata a pochi appassionati di trekking, ma può e deve diventare qualcosa che sta fra la valorizzazione della biodiversità e della storia elbana e uno strumento di marketing turistico per il territorio dell’isola , rivolto agli amanti dell’attività sportiva outdoor e non solo . Queste le risultanze dei tre eventi che Parco Nazionale, CAI, Legambiente,  enti locali e imprenditori turistici hanno organizzato in questi primi mesi del 2024 per creare informazione e mettere insieme idee concrete intorno ad un percorso di sentieri che vanno da Cavo a Pomonte, divenuto in breve tempo famoso grazie ad imprese sportive ed attenzione crescente dei media, tanto da entrare nell’immaginario collettivo  come qualcosa che sta a metà fra un’impresa sportiva e un vero e proprio pellegrinaggio.

Non è un caso che l’ultimo workshop sulla GTE si sia svolto giovedì 18 aprile a Cavo, presso il B&B Capo Pero, perché proprio Cavo va considerata la principale porta di accesso del suo percorso. Il comune di Rio, attraversato per tutta la sua estensione dai sentieri della Grande Traversata Elbana, ha intenzione di fare la sua parte per una sua ulteriore valorizzazione: è stata infatti l’assessore all’ambiente Costanza Cignoni, in questa occasione, a proporlo come comune capofila nella richiesta alla Regione Toscana per il riconoscimento ufficiale della GTE come “cammino”, un vero e proprio “Cammino dell’Elba”.

“Per noi sarebbe un onere ed un onore – ha  sottolineato l’assessore Costanza Cignoni – la nuova governance che si verrà a creare consentirà di assumere una forma istituzionale proprio per permettere di ottenere un riconoscimento ufficiale da parte della Regione Toscana andando così ad accedere a risorse importanti per garantire l’accessibilità e una migliore fruizione del percorso, e soprattutto una adeguata promozione del panorama paesaggistico della nostra isola”.

3 risposte a “La GTE diventa un “cammino”, il comune di Rio capofila

  1. Cesare Rispondi

    Sono d’accordo , è sicuramente una risorsa , avendo percorso la GTE nell’ Ottobre 2023 posso dire che la segnaletica in alcuni tratti è disastrosa e va’ migliorata.

    20 Aprile 2024 alle 23:10

  2. Daniela Rispondi

    Era ora. Il paesaggio e la sentieri stica all’ Elba sono una risorsa enorme. Bene che venga valorizzata per un turismo non solo estivo. Bisogna curare bene i percorsi però…i sentieri non sono in buono stato..

    20 Aprile 2024 alle 14:42

  3. Stefano un Tamagni Rispondi

    Va bene…..sono d’accordo……e le spiagge quando sono disponibili alla bonifica

    20 Aprile 2024 alle 12:25

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Upvivium: nuova edizione del concorso gastronomico a km0

Giovedì 23 maggio primo incontro informativo, si svolgerà dal 15 giugno al 15 settembre

Taglia le tamerici di Galenzana, denunciato dai Carabinieri

La specie è stata completamente eradicata, l'uomo individuato grazie a testimonianze

Microplastiche: Un mare di problemi. Il convegno

Organizza il Lions Club Elba e il Consolato Onorario del Principato di Monaco