Il video e le interviste

Sfide, orizzonti e opportunità dell’intelligenza artificiale

Il convegno organizzato dal Lions Club Elba al centro congressuale De Laugier

Molto interessante il convegno che si è svolto al centro congressuale De Laugier a Portoferraio nel week end appena trascorso organizzato dal Lions Club Elba con il patrocinio del Comune di Portoferraio. La percezione della riuscita dell’incontro si è avuta dal tempo dedicato in chiusura agli interventi del pubblico e alle domande poste ai due giovani relatori, che si è protratto quasi quanto quello impegnato per lo svolgimento della conferenza stessa. In apertura dei lavori il Presidente del Lions Club Isola d’Elba, promotore dell’evento, Fabio Chetoni, porgendo il benvenuto al pubblico intervenuto numeroso. Due i relatori che hanno argomentato sul tema centrale dell’evento: L’intelligenza artificiale. Daniele Mazzei, Professore associato presso il Dipartimento di Informatica dell’Università di Pisa e Silvia Dada, Ricercatrice in Filosofia Morale e Bioetica presso la stessa università. Mazzei ha affermato che l’intelligenza artificiale riesce a dare a una macchina capacità umane quali il ragionamento, l’apprendimento, ma non è una novità, in quanto esiste già da circa venti anni sui vari social che usiamo quotidianamente. Daniele Mazzei ha continuato ricordando che l’intelligenza artificiale fa parte delle ultime due delle cinque rivoluzioni industriali che, a differenza delle tre precedenti che si sono sviluppate ciascuna nell’arco di circa un secolo, hanno impiegato ognuna solo una decina di anni per entrare a far parte del nostro tempo. Non bisogna rinchiudersi in casa per difendersi da un processo inarrestabile, bensì quello di affrontarlo con adeguate normative che disciplinino non tanto l’apparato dell’intelligenza artificiale che è in continua velocissima evoluzione, quanto quello dell’uso che l’uomo ne può fare. Ha concluso Mazzei
Silvia Dada, ha posto l’accento sulle  problematiche che interesseranno vari settori come privacy, discriminazione, manipolazione, inganno, la cui soluzione non è quella di tornare indietro, ma sta nell’affrontare la questione sul piano deontologico e normativo con l’introduzione di codici etici di autoregolamentazione, L’intelligenza artificiale non deve generare danni, ma che deve essere un vantaggio sia per le aziende e sia per l’utenza.

Ecco le interviste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

17 concerti per il Festival Elba Isola Musicale d’Europa

La conferenza di presentazione dopo l'inaugurazione dei "Vigilanti Renato Cioni"

Veste rinnovata per il teatro dei Vigilanti Renato Cioni

Scoperte pitture murali napoleoniche sconosciute. La consistenza dei lavori fatti

Premio città di Portoferraio, il resoconto della cerimonia

Riconoscimenti a Mario Balatresi, Antonio Chiarelli, Pasqualino Spina e Lele Mennella